Collegati
Su

Apple attiva report per lo spam nel calendario

Apple ha attivato un sistema di  report per lo spam nel calendario, prima contromisura per risolvere il problema del flusso di inviti indesiderati che dallo scorso mese ha colpito gli utenti di iCloud.

Al momento, l’opzione è disponibile solo on line, per coloro che usano l’interfaccia Web di icloud.com, ma presto dovrebbe essere declinata nelle applicazioni di MacOS e di iOS.

Il meccanismo dovrebbe essere piuttosto semplice: con il report dello spam, sarà facile identificare gli utenti che mandano inviti di massa, monitorarli e all’occorrenza bloccarne l’attività.


Sarebbe curioso capire perché il fenomeno degli inviti spam sia esploso solo il mese scorso, dato che la possibilità di spedirli on line è disponibile ormai da molto tempo.

Il problema è particolarmente fastidioso, perché con gli inviti si aggirano i filtri dello spam della posta elettronica e quando si mandano messaggi “di massa” a milioni di indirizzi, la risposta dell’utente, che accetta o declina l’invito, conferma involontariamente la validità dell’account e si espone a successive azioni di spam.

Apple ha riconosciuto il problema un paio di settimane fa, introducendo oggi una prima contromisura. L’alternativa per gli utenti è quella di ignorare gli inviti e magari spegnere le notifiche del calendario, ma non è una soluzione definitiva.

Basterà il report per azzerare lo spam? Dubito, ma è meglio che niente.

 

Iscriviti a Mister Gadget, resta aggiornato in tempo reale su tutte le novità tecnologiche!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in News