Collegati
Su

Asus Zenpad 3s 10, prova avviata

Qualità eccelsa e prezzo competitivo

Ho messo le mani su Asus Zenpad 3s 10, la prova è avviata ormai da qualche giorno e ancora una volta devo riconoscere la qualità dei prodotti con questo marchio.

Non a caso quando Google ha prodotto i suoi primi tablet la scelta è stata di stabilire una partnership con Asus per trasformare un’idea in realtà.

Asus ZenPad 3s 10

Asus ZenPad 3s 10

E forse Asus Zenpad 3s 10 porta nel suo DNA proprio l’eredità dei Nexus 7 e 10 di un tempo, per qualità costruttiva, velocità del software e per alcuni spunti creativi che si intravedono nelle applicazioni.


Tra le cose curiose, c’è pre-installato Puffin Browser, che permette di vedere nativamente i contenuti in flash, soluzione abbastanza rara rispetto a ciò che fa la concorrenza.

Per capire perché parlo di qualità, bisogna guardare da vicino il profilo dello Zenpad, con una lavorazione “a diamante” da meno di un millimetro, che incastona il display nello chassis di alluminio in modo perfetto.

dsc01886

E poi c’è la qualità del display ad alta definizione davvero notevole: mi sono visto un paio di puntate di Daredevil su Netflix che ormai è il mio benchmark: l’ambientazione di Netflix è spesso molto scura e i colori cupi aiutano a valutare bene la leggibilità delle immagini. O almeno così funziona nella mia testolina un po’ sbracata.

dsc01887

C’è una discreta dotazione multimediale con una fotocamera da 8 mpx sul retro e da 5 mpx sul fronte, cosa che condivido solo in parte. Se da una parte non credo che il tablet serva per scattare fotografie, dall’altra penso che l’uso più probabile della fotocamera sia per conversazioni video, tra messenger, whatsapp, google duo e chi più ne ha ne metta: perché  non mettere la fotocamera migliore davanti?

Tutto sommato sarà forse quella che viene utilizzata di più, sarebbe una soluzione a pari costo ma con un’utilità più elevata.

Andando oltre la fotocamera, segnalo la batteria da 5900 mAh, che mi pare offra una buona autonomia, perché la combinazione con il processore molto parco nei consumi ma comunque veloce è azzeccatissima.

Il prezzo è di 399 euro, competitivo per una dimensione di questo tipo anche se la connettività è solo Wifi e non c’è rete cellulare.

Un po’ di dati tecnici: la dotazione base prevede una memoria da 64 gb di cui 52 disponibili per l’utente con 4 gb di ram, processore mediatek exacore, con un clock massimo di 2.11 ghz.

Display da 9.65 pollici con definizione 1536 x 2048, densità di 265 pixel per pollice; a bordo android 6.0.1, non ci sono informazioni relative all’aggiornamento ad Android 7.0

Nei prossimi giorni vi presento una recensione completa sia sul canale tv che a Mister Gadget Television.

Iscriviti a Mister Gadget, resta aggiornato in tempo reale su tutte le novità tecnologiche!



2 Comments

  1. Paolo Soddu

    1 dicembre 2016 alle 10:08

    Grazie allo sconto del 25% da Unieuro per il B.F. l’ho preso “per mia madre” a 262 euro. Ho avuto modo di usarlo qualche oretta ed è davvero ottimo a quel prezzo! Spero solo che arrivi nougat celermente perché la mancanza dello Split view è una mancanza stratosferica su un 9.7 pollici 4:3

    P.s. l’ho preferito ad iPad air 2 a 320 euro (da pazzi, lo so) in quanto per un uso familiare, da persone poco avvezze alla tecnologia, android mi sembra più semplice da insegnare tra allegati mail, scambio documenti/foto/file multimediali tra tablet e computer, espandibilità… sarà che sono utente android da anni, boh.
    Secondo me Apple fa prodotti veramente notevoli, ma trovo fortemente sbagliato che sia l’utente a doversi adattare ad essi e non il contrario.

  2. simone83

    1 dicembre 2016 alle 13:32

    Solo Puffin ti darà, forza e grinta a volonta!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in Recensioni