Collegati
Su

Google Clips è la nuova webcam super compatta

Ma Elon Musk si schiera contro. Avrà ragione?

Google Clips è la nuova webcam super compatta, presentata insieme all’esercito di prodotti Made By Google, che non sappiamo esattamente se e quando arriverà da noi in Italia.

Al momento non è inserita nel Google Store italiano, mentre in quello americano si può pre-ordinare al prezzo di 249 dollari.

Google Clips, tutta la potenza dell’intelligenza artificiale

La potenza di questa nuova soluzione sta tutta nel chip che contiene, una soluzione di Intel studiata appositamente per l’interazione con l’intelligenza artificiale, in grado quindi di rendere estremamente più potente la nuova camera.

La promessa di Google è quella di catturare i momenti più importanti usando l’intelligenza artificiale, in grado di intercettare quali momenti vale la pena catturare con brevi filmati, che (pensate un po’…) si chiamano Clips.

Google Clips si appoggia su un ripiano o si “pinza” ad un oggetto per catturare filmati e video della nostra vita di tutti i giorni.

Oltre alla risorsa dell’intelligenza automatica, c’è ovviamente il classico “bottone” otturatore, per gestire gli scatti e i clip come su una normale fotocamera ma il vero punto di forza è quello di saper leggere la realtà che inquadra per capire quando succede qualcosa di significativo.

Google Clips, l’occhio di Google dentro casa

C’è sempre un rovescio della medaglia. Un prodotto di questo genere è un occhio sempre aperto dentro casa nostra che cattura foto e video, con tanto di audio, spedendoli in un server che non sappiamo dove sia e cosa catturi esattamente.

Cosa di ciò che riprendiamo rimane memorizzato e dove? per quanto tempo? con quale tipo di sicurezza? Purtroppo questo è il tipo di domande che di solito rimangono inevase e che rappresentano il lato oscuro di un futuro che non ancora confini ben definiti.

Niente di particolarmente grave, ma è bene sapere che questo è un elemento di cui tenere conto quando si sceglie di usare questo tipo di strumenti.

Non dobbiamo soffrire di dietrologia, ma nemmeno esporre al nostra vita al Truman Show. Anche Elon Musk ha sollevato qualche dubbio, è evidente che il tema esista e sia importante.


Non sappiamo se Google Clips arriverà anche da noi, ma se avete la classica zia d’America, non sarà difficile agguantarne una nei paesi in cui viene distribuita.

1 commento

  1. Thomas

    10 ottobre 2017 alle 15:31

    In un articolo avevo letto che la cam non si connette alla rete ma lavora in autonomia. C’è certezza in merito? Musk mi sembra leggermente ipocrita con le sue auto a guida autonoma che hanno sia IA che collegamenti alla rete e gps. Ognuno poi sceglie se regalare o meno la propria vita alle aziende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in Gadgets