Collegati
Su

Honor Magic: interessante, ma arriverà da noi?

Bello, ma non rivoluzionario come sembrava dai rumors

Come probabilmente già saprete, Honor Magic è stato lanciato ieri in Cina, ma molto probabilmente non arriverà da noi, quanto meno non in tempi strettissimi.

Di certo, rispetto a quanto ventilato nei giorni scorsi, ci troviamo davanti ad un prodotto molto meno rivoluzionario: si era parlato addirittura di modularità, di possibili di elementi intercambiabili, siamo davanti a qualche cosa di ben diverso, seppur interessante, grazie ad un design mozzafiato.

Vetro sul fronte e sul retro, schermo curvo, pulsante centrale con sensore di impronte digitali e parte inferiore con altoparlante e attacco cuffie: vi ricorda niente? 🙂

Pare che Huawei di recente abbia messo nelle proprie priorità clonare il design di Samsung ed è un peccato, perché questo telefono ha  molte carte da giocare in termini di soluzioni software e hardware, ma rischia di diventare un semplice “me too”, una copia davanti agli occhi del grande pubblico.

Ma perché? E’ capitato già con il Mate 9 Porsche Edition, adesso purtroppo si ricade in questa tentazione.  Eppure questo prodotto ha diversi elementi di innovazione, non ha bisogno di copiare nessuno, se è vero con in 10% di carica arriva al 43% di autonomia, in 20 minuti al 70% e in 30% addirittura al 90%.

E poi c’è l’intelligenza artificiale in grado di riconoscere ciò che l’utente sta facendo e quindi reagire di conseguenza.

Il display da 5.09 pollici è un super amoled 2k, con una leggibilità strepitosa; fotocamera doppia da 12 mpx sul retro con apertura F/2.2, con pixel molto grandi in grado di catturare più luce.

Ma torniamo all’intelligenza artificiale: il telefono è  in grado di capire che il proprietario è alla guida e invitarlo ad inserire il driving mode, così come in occasione di una conversazione tra utenti è capace di suggerire contenuti con relazione contestuale.

Ci sono funzioni legate all’uso dei taxi, alla ricezione di pacchetti dei corrieri, così come una sorta di analisi dei contenuti dello schermo molto simile a ciò che fa “Google Now on Tap” nei telefoni android abilitati.

La batteria di cui vi ho accennato è da 2900 mAh,  non grandissima, ma con il vantaggio della carica velocissima.

Il processore è un Kirin 950 con un clock da 2.3 ghz, mentre la dotazione di memoria è di 64 gb abbinati a 4 gb di ram.

Una funzione interessante è quella delle notifiche visibili solo al viso che viene precedentemente programmato. Se qualcuno solleva il telefono, Honor Magic legge il viso, se non è quello giusto non mostra le notifiche in arrivo.

Non solo, sollevando il telefono, la fotocamera riconosce il viso del proprietario e lo sblocca; quando viene appoggiato, il display si spegne in un secondo risparmiando batterie.

Arriverà da noi? Purtroppo è impossibile da prevedere. In Cina è già in vendita, preparatevi a trovarlo su Grosso Shop, Gearbest e dintorni nel giro di poco…

1 commento

  1. Luigi Raiola

    19 dicembre 2016 alle 2:02

    Bello è bello, un giretto me lo farei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in Gadgets