Collegati
Su

La nuova versione di Bixby sarà presentata il 18 ottobre

La nuova versione di Bixby sarà presentata il 18 ottobre, il team che ci lavora è stato radicalmente cambiato dopo i primi deludenti risultati.

Devo essere al 100% trasparente: non mi sorprende che l’adozione di Bixby sia bassissima, perché secondo me va in una direzione che non è quella che immagino in un assistente virtuale.

L’assistente virtuale Bixby: c’è bisogno di molto lavoro.

Qualcuno di voi ha notato che in questi mesi, quando ho affrontato il Galaxy S8 oppure il Galaxy Note 8, non ho mai parlato di Bixby e delle funzionalità offerte dall’assistente virtuali di Samsung.

Ci sono due ragioni per cui non l’ho mai fatto: la prima è che non esiste ancora in Italiano, la seconda è che quando tento di usarlo in inglese, non mi offre i servizi che mi aspetto da un assistente virtuale.

Samsung ha scelto una direzione precisa: usare la voce per fare cose con il telefono, ma non è ciò che mi aspetto di governare con la voce quando uso il telefono come intermediario.

Bixby offre un’interazione molto profonda per le opzioni del telefono. “Apri la fotocamera e scatta un selfie”. Ma nel 90% delle occasioni ho il telefono in mano e mi risulta più pratico usare le dita per lo stesso obiettivo.

E’ per me più facile invece dire al telefono “accendi le luci”, oppure “spegni le luci”. Più facile che chieda quali siano le previsioni del tempo per i giorni successivi  o se ci sia della pioggia in arrivo.

In questa direzione, per ora, Bixby segna il passo rispetto a quanto invece accade con l’assistente di Google oppure con Siri.

Cambia la squadra che lavora su Bixby

Ad un gigante come Samsung non servono i miei consigli su un tema importante come quello dell’intelligenza artificiale: è più che evidente che non ci sia piena soddisfazione per il lavoro fatto fino ad oggi, tanto è vero che è stato scelto un nuovo capo della divisione, Chung Eui-suk, che la prossima settimana alla conferenza degli sviluppatori di Samsung presenterà Bixby 2.0, che andrà in una direzione più ampia, che travalica il suo uso solo negli smartphone.

Quali novità arriveranno? Mancano solo 5 giorni per scoprirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in News