Collegati
Su

LG V20, il primo con Android 7.0 a bordo

Un aspetto più elegante e specifiche al top

Presentato stanotte a San Francisco, LG V20, il primo con Android 7.0 a bordo, è una proposta molto interessante, che combina le soluzioni più avanzate di LG G5 con l’evoluzione del V10, a partire dal doppio display frontale.

Il telefono è solido, ha un reparto fotografico da competizione e appare più elegante del suo predecessore; se non bastasse, c’è il dettaglio di essere il primo in assoluto con la nuova versione di Android 7.0, con tutti i benefici che questo comporta, ad esempio un sistema di ricerca dentro il telefono molto più avanzato.

E’ scomparso il retro gommato, che contraddistingueva il modello V10, per abbracciare un design molto più vicino a quello di G5, senza però usare soluzioni modulari. Rimane però la fotocamera doppia, con switch automatico quando si attiva lo zoom.

LG-V20-Unveiled-1

Con un pulsante si solleva la cover e si accede allo spazio con batteria rimovibile, micro SD e sim.

Il telefono ha una certificazione di resistenza agli urti: MIL-STD 810G. La combinazione di metallo e copertura di plastica dovrebbero garantire un’altissima resistenza agli urti.

Ecco la scheda tecnica  di LG V20, in inglese.

  • Chipset: Qualcomm® Snapdragon™ 820 Processor
  • Display: Main 5.7-inch QHD IPS Quantum Display (2560 x 1440 / 513ppi) /
    Secondary IPS Quantum Display (160 x 1040 / 513ppi)
  • Memory: 4GB LPDDR4 RAM / 64GB UFS ROM / microSD (up to 2TB)
  • Camera: Front 5MP with F1.9 Aperture (Wide Angle) / Rear 16MP with F1.8 Aperture OIS (Standard Angle) and 8MP with F2.4 Aperture (Wide Angle)
  • Battery: 3200mAh (removable)
  • Operating System: Android 7.0 Nougat
  • Size: 159.7 x 78.1 x 7.6mm
  • Network: LTE-A 3 Band CA
  • Connectivity: X12 LTE (up to 600 Mbps LTE Category 12 with 3x Carrier Aggregation) / Wi-Fi (802.11 a, b, g, n, ac) / USB Type-C / Bluetooth 4.2 BLE / NFC
  • Colors: Titan / Silver / Pink
  • Others: Hi-Fi Video Recording / Steady Record 2.0 / HD Audio Recorder / Studio Mode / High AOP Mic / Second Screen / 32-bit Hi-Fi Quad DAC / In Apps / B&O Collaboration / Finger Print Scanner / Qualcomm® Quick Charge™ 3.0

Da sottolineare dimensione e definizione del display, con processore e ram in linea con i super top di gamma, compreso il Galaxy Note 7.

Come già anticipato, la fotocamera è potentissima, con un sistema di stabilizzazione ottica molto avanzato.

LG-V20

LG-V20

In fase di lancio si promettono meraviglie; foto e video sembrano sempre al top, mi riservo di provare il telefono per una verifica puntuale, ma vi rammento che per me il V10 è uno dei migliori in assoluto di questo 2016, visto che da noi è uscito nell’anno corrente. Anche la fotocamera frontale ha una visuale larga e in più scatta foto in automatico quando inquadra un soggetto che sorride.

Se non bastasse, la fotocamera posteriore ha un auto-focus ibrido che dovrebbe garantire foto senza alcun tipo di sbavatura nella messa a fuoco.

LG V20 fotocamera

Il telefono adotta l’interfaccia UX 5.0+, che potete vedere in funzioe in questo video.

In alcuni mercati ha un comparto audio realizzato in collaborazione con B&O, ma in generale l’audio è un punto di forza, il primo al mondo con diffusione hi-fi a 32 bit con Quad Dac. La qualità dell’audio è garantita anche dal registratore HD, con microfoni in grado di gestire senza distorsioni qualunque livello di volume.

Il prezzo ancora non si conosce, di solito non è un buon segno; il V10 costa 749 euro e se ne sono venduti molto pochi. Che posizionamento sceglierà LG per questo? Lo scopriremo tra un paio di settimane, alla sua uscita in Corea. A seguire la distribuzione in altri paesi, ma da noi ci sarà da aspettare ancora molto.

9 Comments

  1. Marco Masia

    7 settembre 2016 alle 9:17

    È una mia impressione o negli ultimi anni i produttori stanno facendo di tutto per non vendere i propri prodotti? – Inviato da Mister Gadget App

  2. Le6end

    7 settembre 2016 alle 17:31

    Molto bene la possibilità di rimuovere la cover,se fosse anche impermeabile sarebbe il top dei top,altro che note7

  3. leo

    7 settembre 2016 alle 20:23

    Sarebbe stato il TOP se il display principale fosse stato un Amoled, peccato!

    • Diego

      7 settembre 2016 alle 20:52

      Si, con il rischio di ritrovarsi dopo pochi mesi un “gradevolissimo” burn in dei pixel.

  4. Diego

    7 settembre 2016 alle 20:47

    Sembra un buon prodotto, ma esteticamente è poco attraente (almeno per quanto mi riguarda). Togliendo il dettaglio del doppio sensore fotografico posteriore, soprattutto nel frontale sembra un vecchio Blackberry.

  5. Robby

    11 settembre 2016 alle 10:39

    Voli di fantasia pindarici…un vecchio BlackBerry ??mah…
    LG sta’ cercando,con scarso successo,di portare avanti la filosofia di accontentare gli utenti,foto al top,batteria rimovibile ,sd aggiuntiva.
    Ma tutto ciò non basta,forse facendo un discorso di prezzi a 599 euro potrebbe “sfondare” e dare una direzione diversa agli standard attuali.Da parte mia rimpiango ancora adesso il mio G5 (400)euro)che è un prezzo “vergognoso”,sottrattomi, da mia figlia che ne è rimasta “abbaglista”per uso,materiali ,e foto,a discapito di tanti device in bella mostra a 800/900 euro e moolto più scarsi in tutti i reparti,opinione personale.Ma si sa sul tavolo del ristorante appoggiare certi smartphone da un segno di opulenza….rateale…

    • Diego

      11 settembre 2016 alle 14:17

      Ciao Robby osserva attentamente il frontale di questo Lg e poi confrontalo con il Blackberry Z10, a me sembra ci sia della somiglianza (sicuramente non intenzionale) tra i due prodotti, ho espresso un parere soggettivo, sia chiaro (infatti ho scritto “per quanto mi riguarda”) il che non vuol dire che sia la verità assoluta ci mancherebbe altro. Non ho affatto criticato le strategie di Lg, ma siamo certi che questo è quello che vuole il mercato anche considerato il prezzo di 700€ e la svalutazione rapidissima? Per il fattore ristorante onestamente non ne faccio un dramma: ognuno è libero di spendere come e quanti soldi vuole in quello che preferisce.

  6. Francesco

    12 settembre 2016 alle 13:27

    Sembra più bello di G5. Dovrebbero vendere di più 🙂

  7. Mvk

    6 ottobre 2016 alle 4:17

    Credo non sarà un successo, mi spiego meglio..
    Il V10 è stato presentato in un momento propizio, molti utenti fedeli della serie Note si erano ritrovati all’improvviso con un 5 orfano di molte di quelle caratteristiche che avevano fatto della serie un successo.

    Il V10 invece non solo le includeva (pensiamo alla batteria removibile), ma le migliorava e le affiancava con altre caratteristiche innovative come il secondo schermo e la doppia fotocamera frontale.
    Il V10 quindi è stata una scelta quasi obbligata per chi a certe caratteristiche non voleva proprio rinunciare.

    In Italia è arrivato tardi e mal presentato ma in Asia e negli Stati Uniti si è ritagliato una buona fetta di mercato a discapito appunto del Note 5 che invece è stato un mezzo Flop ben nascosto da Samsung.

    Il V20 sembra essere la versione “S” di Cupertino, ovvero lo stesso telefono con qualche miglioria marginale.

    La cover diventa rigida e questo puo essere considerato un miglioramento o un peggioramento a seconda dei gusti.

    La Ram rimane invariata, portarla a 6 avrebbe senz’altro giovato.

    Lo Snapdragon passa dal 808 al 820 ma non lo considererei una svolta, Il note 5 (benchmark) con exynos in multicore faceva quanto l’820, quindi nessun grosso salto in avanti rispetto ad un 808 che sarà forse “vecchio” di qualche anno ma ipertestato e garantito.

    La fotocamera rimane pressochè invariata, basta informarsi per capire che anche sotto questo punto non ci sono stati miglioramenti degni di nota (con buona pace del marketing al quale basta che un cavallo cambi colore per etichettarlo come stallone).

    La batteria passa da 3000 a 3200 e si puo considerare un’altro nulla di fatto.

    La ricarica wireless continua a rimanere assente.

    Il comparto audio migliora ma anche li marginalmente e senza reali e tangibili miglioramenti rispetto al V10 ( a meno che l’utente medio della serie V non sia un audiofilo affamato di novità seppur minime).

    Arriverà con Android 7.0, ma il V10 lo riceverà due o tre mesi dopo.

    Insomma non ci saranno sostanziali differenze tra il V10 ed il V20 eccetto che.. nel prezzo. Il V10 lo si può trovare con garanzia europea intorno ai 450 euro, il V20 verrà proposto (almeno inizialmente) nel vecchio continente ad una cifra uguale o superiore ai 700.

    Sinceramente non credo che un possessore di V10 svenda un ottimo terminale mettendoci sopra qualche centinaio di euro per prendere appunto la sua versione “S”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in Recensioni