Collegati
Su

MWC2016: Day One al termine. Cosa c’è da vedere?

Circa 14.000 passi e 11 chilometri dopo essere entrato qui dentro, ho un quadro leggermente più chiaro di quanto ci aspetti nei prossimi mesi sul mercato.  Volete una risposta facile facile? Poco.

MWC 2016 - 20

Attraversando i grandi spazi del Mobile World Congress è facile notare come pochi brand concentrino il grosso dell’attenzione e siano arroccati a difesa dell’imminente assalto cinese. Sembra quasi una trama da film dell’orrore, ma è singolare notare come i produttori cinesi, Huawei, ZTE e Lenovo a parte, siano tutti assembrati dentro il padiglione 7, messo lontano anni luce dal numero 3, che invece da sempre ospita i marchi più cool, da Samsung a Sony, da LG a Microsoft, quelli che da sempre sono sinonimo di telefono e non vogliono saperne di farsi da parte.

MWC 2016 - 5

C’è da fare una piccola premessa: ci sono due modi differenti per visitare il mobile world congress: fermarsi ad ogni singolo stand, facendo uno sforzo per auto-convincersi che qualunque cosa esposta sia bella, oppure potete fare un giro globale, cercare di carpire il trend e poi andare ad ordinare due tapas.

Io, ahimè, sono del secondo partito: oggi ho fatto un giro in lungo e in largo e, se fosse servito, mi sono reso ancora una volta conto che il mercato si prepara a sonnecchiare, lasciando spazio ad una sola grande azienda in grado di competere davvero con Apple e con il mondo iOS, che qui non è rappresentato: Samsung.

MWC 2016 - 32

LG e Huawei rappresentano l’eccezione, Wiko forse l’outsider, ma per il resto vedo calma piatta. Addentrandosi dentro lo stand di ZTE, ad esempio, è difficile riuscire a riconoscere un Axon da un Blade, gli altri poi sembrano uguali anche con il nome appiccicato sopra.

MWC 2016 - 9

Unica eccezione, per restare nel mondo ZTE, la linea Nubia, che in Europa non si vende.

MWC 2016 - 12

Molto curiosa la scelta di Huawei, che ha spostato il baricentro e che (pur restando saldamente legata agli smartphone) entra in un mercato totalmente diverso, quello dei tablet 2 in 1, che è anche soggetto a regole, interlocutori e dinamiche diverse. Non  è un prodotto nuovo, è una diversificazione aziendale molto importante, che va oltre la novità del momento.

MWC 2016 - 10

Il prodotto è bello, il prezzo è abbastanza ardito: cosa dirà il mercato? Come sempre sarà bello scoprirlo. Ma andando oltre le novità di cui abbiamo parlato, cosa spicca? Nada de Nada!

I gruppi cinesi hanno una massa indistinta di telefoni, che nella maggior parte dei casi si assomiglia tantissimo, a volte mi chiedo se esista un generatore di smartphone nascosto che regola tutto e tutti e che poi  assegna ai vari marchi gli stessi apparati. Non si spiega se no perché siano così uguali.

Ma è chiaro che la stanchezza stia avendo il sopravvento. In realtà, la tendenza consumer qui è molto chiara: 360 gradi. Video, Foto, Visori. Comunque la vogliate vedere, il domani è sferico e al centro ci siete voi.

Mi pare chiaramente l’indicazione più semplice da cogliere, quella che non si può non vedere.

IMG_20160221_1957348

Lo ha detto anche lui, che ieri ha lasciato i pannolini della figlia appositamente per spiegare la sua visione del futuro in realtà virtuale. Chissà se quando rimuove le bombe chimiche della figlia, indossa un caschetto di realtà virtuale che proietta immagini di fiori appena colti…

Comunque state pur tranquilli. Se stavate aspettando la rivoluzione e la novità che scuoterà il mondo, sappiate che non la troverete a Barcellona.

Ok. Tapas?

6 Comments

  1. Renato

    22 febbraio 2016 alle 21:03

    A me Luca piacerebbe vedere un video sulla serie Nubia …ma non se se hai avrai voglia o tempo di farlo …buon lavoro …

  2. sideman

    23 febbraio 2016 alle 10:35

    Tapas e Ramblas che è meglio, fidati…
    🙂

  3. Dexter

    23 febbraio 2016 alle 12:25

    Luca mi hai fatto morire da ridere quando hai parlato della realtà virtuale dei pannolini della figlia di Z.

  4. Nacchero

    23 febbraio 2016 alle 20:32

    Bene bene, comincio a credere che un Nexus possa essere la miglior scelta, in tempi brevi. Sono abbastanza recenti, al prossimo mancano mesi (quindi la tentazione di attendere un nuovo modello è bassa), tutti li danno come ottimi……e stanno già calando di prezzo.
    Ammetto che il G5 a primo acchito mi piace.
    Hola a tutti!

    • paologranvi

      23 febbraio 2016 alle 20:47

      @Nacchero Ho preso un nexus 6p e posso dire che è un signor telefono – Inviato da Mister Gadget App

  5. Nacchero

    23 febbraio 2016 alle 20:59

    Appunto. Mi spaventano un po’ le dimensioni, ma potrebbe essere la prima scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in News