Collegati
Su

Recensione Sonos PlayBase, il sistema audio connesso per la tv

Funziona alla grande anche a volume basso

Vi presento la mia recensione Sonos PlayBase, il sistema audio connesso per la tv, con una qualità del suono semplicemente fenomenale, ma che si usa anche per lo streaming.

In realtà, la struttura che Sonos ha immaginato per ascoltare la TV è molto articolata, con la possibilità di aggiungere un subwoofer e satelliti per il surround, ma ne potete cogliere tutta la qualità anche con la configurazione base, usando cioè solo la PlayBase, che trovate in vendita on line a 737 euro, mentre il prezzo ufficiale è di 799.

Recensione Sonos PlayBase: l’anello mancante di un sistema complesso

Qualche giorno fa vi ho raccontato invece di Sonos Onela proposta più recente per la costruzione di un sistema  audio multi room, ovvero uno speaker con un audio di alto livello, che ora è ancora più potente perché agganciato all’intelligenza dell’assistente virtuale di Amazon, la celeberrima Alexa. Come si combina con la PlayBase? Come si configura in una catena di dispositivi multi room? E’ quello che vedremo.

In primo luogo una domanda. Sapete di cosa parliamo quando usiamo la definizione “multi room”? E’ la combinazione di più speaker che comunicano attraverso la rete wifi e si governano con una app. Possono suonare tutti la stessa musica contemporaneamente, oppure diffondere contenuti differenti a seconda delle stanze, Possono anche essere organizzati in gruppi, in modo da suonare ad esempio la radio in zona giorno e musica rilassante in zona notte. Tutto quello che decidete di fare viene governato con l’applicazione dedicata, che trovate su iOS oppure su Android. Se invece avete un telefono Windows Phone/Windows 10 Mobile avete a disposizione software non originale chiamato Phonos che non so quanto attendibile possa essere e se venga ancora sviluppato. Tra l’altro nella versione per smartphone windows costa 2,49 euro.

L’architettura di Sonos si basa su diversi modelli: Play:1, Play:3 e Play:5 si aggiungono a One e costituiscono la famiglia degli altoparlanti, le cui dimensioni sono proporzionali al numero di ciascun modello. Sul fronte dell’amplificazione per la tv ci sono PlayBar e poi il modello che provo in questi giorni ovvero PlayBase. Il prezzo è identico, ma cambia il form factor: se la barra è più adatta all’installazione a parete, la base invece è un appoggio perfetto per la vostra tv.

Entrambi si possono collegare al Sub, che completa la struttura, ma va ricordato che a PlayBar playBase potete abbinare due Play:1 per avere la diffusione Surround 5:1

Recensione PlayBse: suono ottimo anche a volume basso

Quello che mi piace tantissimo di Sonos PlayBase è che l’audio sia ottimo già con il volume molto basso; quando invece spingete un po’ con il volume, la magia è che sentirete benissimo la voce, ma non verrete storditi dalla musica, la cui emissione viene perfettamente bilanciata con quella dei dialoghi. Non solo: anche senza il subwoofer i bassi sono accentuati, ma non eccessivi e si sentono bene anche con un volume moderato.

Forse riuscirete finalmente a combinare un ascolto di buona qualità con una convivenza serena con i vostri vicini di casa. Ma se vorrete far sapere loro cosa guardate,  non sarà difficile perché ci sono ben dieci altoparlanti inseriti nel sistema: sono sei midrange, tre tweeter e un woofer, il cui suono viene governato da dieci amplificatori digitali di classe D.

Il collegamento con cavo ottico tra TV e PlayBase garantiscono dolby digitale e suono stereo.

I comandi sono a sfioro e sono posizionati nella parte anteriore della base, ma li userete pochissimo, perché la PlayBase si utilizza con il telecomando della tv. Ha una funzione molto ben congegnata per cui si accende automaticamente appena riceve il flusso audio attraverso il cavo ottico.

Parliamo di un prodotto con dimensioni importanti, perché le misure sono 58 x 720 x 380 mm mentre il peso è di 8.5 kg.

Ovviamente, non serve solo per riprodurre l’audio della TV, perché dall’applicazione potete far suonare anche su PlayBase i servizi streaming con cui è compatibile, da Apple Music a Spotify. passando per Deezer.

Recensione Sonos PlayBase: prezzi e disponibilità

Sonos ha un’ottima diffusione e si compra anche on line: il prezzo ufficiale è di 799 euro, ma se volete lo trovate a 727 euro, cliccando QUI!

2 Comments

  1. Davide

    30 gennaio 2018 alle 6:42

    Prodotto interessante e indispensabile per le Tv di oggi. Mi ricorda il Bose solo 15, un confronto veloce come approfondimento, si può fare.
    Grazie.

    • Mister Gadget Team

      30 gennaio 2018 alle 8:25

      grazie per il suggerimento, che accolgo volentieri. Purtroppo non ho provato il Bose, ma cerco di recuperarne uno. La differenza principale sta nella capacità di connettersi attraverso il wifi ad altri apparati…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in News