Collegati
Su

Samsung Gear S3 e iPhone: come funziona l’abbinamento?

Buon inizio, ma stabilità da migliorare

Da ieri sto provando il Samsung Gear S3 collegato ad un iPhone 7 e  non vi nascondo che l’integrazione tra i due prodotti mi ha stupito, anche se manca un po’ di stabilità.

Per collegare i due prodotti, come anticipato ieri, basta installare l’applicazione Gear S di Samsung che trovate nell’appstore di Apple. A quel punto, sarà facile seguire le istruzioni per la configurazione  e nel giro di pochi minuti sarà possibile usare il vostro smartwatch Samsung con lo smartphone iOS.

Ho usato per circa 24 ore Gear S3 con iPhone e il livello di soddisfazione è buono, anche se l’orologio tende a perdere spesso la comunicazione con il telefono; per dire il vero, è il Gear S3 che tende a credere di non essere collegato, anche quando in realtà lo è.

C’è probabilmente qualcosa da mettere a punto nella connessione o forse nel dialogo tra i due apparati; in alcuni momenti avevo sul display il messaggio “non connesso via bt”, ma in realtà nelle impostazioni di iPhone erano connessi entrambi i profili di S3.

Questo è un altro aspetto un po’ “tricky”: l’orologio viene connesso attraverso due profili “contemporanei”, uno per far passare le notifiche, l’altro espressamente dedicato alla connessione audio per le telefonate, ogni tanto bisogna controllare che siano entrambi collegati per avere tutte le funzionalità a disposizione.

Quello che invece è un po’ più complicato è l’installazione di app e quadranti dell’orologio, perché per qualche ragione il processo è molto lento e l’installazione di software di pochi mega richiede davvero molto tempo, oltre che interrompersi a più riprese.

Un dettaglio fondamentale perché tutto funzioni, è che l’applicazione Gear S abbia i permessi per funzionare in background. Dovrebbe averli in automatico, ma è meglio fare un controllo ulteriore nelle impostazioni di iPhone.

Aprite la voce impostazioni, generali, aggiornamenti app in background e controllate che l’interruttore sia acceso per Samsung Gear S.

Siamo ad un buon punto di partenza, ma bisogna rendere le connessioni più stabili per dare un’esperienza in linea con quella a cui sono abituati gli utenti iOS, ma anche alla stabilità che Samsung offre nella combinazione Galaxy / Gear.

1 commento

  1. Marco

    10 febbraio 2017 alle 12:22

    Verissimo sia il riconoscimento corretto del collegamento con il iphone che l’installazione di nuove app, watchface etc

    L’installazione delle app è quasi sempre impossibile e anche solo aggiornarle diventa un lavoro annoso il più delle volte.
    Tra l’altro non riesco nemmeno più ad abbinarlo come telefono il secondo profilo non mi compare e non ho idea di come rifare la procedura senza dover resettare tutto, qualche consiglio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in News