Collegati
Su

Il Senato americano lascia Blackberry per Samsung

Scelta obbligata: non si trovano più smartphone con OS10

Il Senato americano lascia Blackberry per Samsung  e praticamente la notizia è tutta qui. Se volete, il lato comico di questo passaggio che dal punto di vista simbolico (più che economico) non è da poco per la società canadese, viene dal fatto che la scelta dell’ufficio tecnico del Senato è stata obbligata per l’impossibilità di trovare in circolazione smartphone con windows 10 a bordo.

Li hanno cercati ovunque, in particolare presso gli operatori AT&T e Verizon; dopo un po’ hanno dovuto piegarsi all’evidenza che i prodotti con Blackberry OS10 a bordo sono ormai una specie rara, praticamente estinta.

E a quel punto si sono rivolti a Samsung, che invece aveva magazzini belli carichi, pronti a fornire ciò che il Senato americano chiede.

La notizia ha avuto un seguito perché l’ufficio stampa di Blackberry ha fatto sapere di non avere mai detto agli operatori di essere prossima al blocco della produzione; solo il Blackberry Classic verrà abbandonato, mentre Q10, Z10, Z30 e Passport continueranno ad essere prodotti.

Qualunque sia la verità, il Senato americano ha detto ciao.

 

1 commento

  1. proof

    4 luglio 2016 alle 12:21

    se la notizia e vera allora chi gestisce la divisione marketing e vendita in Bb e da fucilare.
    idem Chen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  
Please enter an e-mail address

Altri articoli in News