L’evento programmato a Barcellona è stato trasferito a San Diego e trasmesso via internet

Anziché tenere un evento in Barcellona, il Keynote Qualcomm si è tenuto negli Stati Uniti a San Diego in collegamento diretto con il resto del mondo via YouTube.

Il tema centrale, come era normale che fosse, è stato il 5G, il cui arrivo è salutato dagli operatori anche per il valore che porta con sè.

Qualcomm calcola che in due anni il 5G creerà valore per 13.2 trilioni di dollari ed è in questo contesto che Cristiano Amon, il suo presidente, ha annunciato le novità principali.

Quello di San Diego è un ulteriore passo verso il futuro dopo quello compiuto alle Hawaii, dove l’azienda ha presentato i nuovi processori Snapdragon 865 e 765.

Qualcomm nel 2019 ha lavorato con 45 produttori e 345 operatori, sta lavorando per portare 1 miliardo di connessioni entro il 2023, ma nel 2025 saranno già 2.8 miliardi.

Ci sono già più di 50 operatori nel mondo che hanno lanciato il 5G nel mondo.

Cosa succederà nel 2020

Ci sono molte novità in arrivo nel corso di quest’anno, che accelereranno in modo quasi drammatico lo sviluppo delle reti.

Arriverà l’espansione della copertura MMWave, ci sarà la conversione delle bande più basse in reti 5G, così come arriverà la condivisione dello spettro per l’uso dello stesso spettro per diffondere due servizi in contemporanea.

Keynote Qualcomm

Non solo, perché l’aggregazione dello spettro porterà velocità 5G su reti 4G, così come arriveranno le prime installazioni del 5G in standalone mode, quindi senza sfruttare l’aggregazione dei canali 4G.

Tutte queste tecnologie vengono oggi sviluppate in collaborazione con Qualcomm in giro per il mondo, sfruttando le diverse tecnologie oggi disponibili.

La presenza fondamentale di Qualcomm nel contesto 5G è stata premiata dalla GSMA con il premio per il prodotto più “disruptive” dell’anno assegnato al Modem 5G X55.

Cristiano Amon ha quindi confermato il lancio del nuovo modem X60, il primo al mondo costruito con un processo da 5 nm.

Anche in questo caso il modem combina l’uso dello standard Sub6 con quello MMWave, molto gradito agli americani.

Questa è la terza generazione di modem 5G e arriva nell’anno in cui il nuovo standard di comunicazione è pronto a prendere il volo.

Il modem che svela la vera potenza del 5G

Il nuovo Modem X60 di Qualcomm permette di aggregare qualunque tipo di banda attraverso lo spettro disponibile. In questo modo può arrivare ad una velocità teorica di 7 gbps.

Siamo di fronte a qualcosa che pensando alle reti attuali si avvicina alla fantascienza.

Nella seconda metà dell’anno arriverà anche la nuova tecnologia UltraSAW di Qualcomm che aiuterà gli operatori a migliorare le performance delle reti con una copertura più efficiente.

Snapdragon 865 inonderà il mercato

Il nuovo Snapdragon 865 sarà inserito in più di 70 prodotti che sono già sul mercato o che sono pronti ad arrivare nelle prossime settimane.

Qualcomm non ha specificato se i prodotti in arrivo faranno uso del modem X55 oppure X60, ma siamo comunque davanti ad una vera invasione del mercato del prodotto “top di gamma” della linea Snapdragon.

Sul palco di San Diego sono arrivati molti dei partner di Qualcomm per raccontare la loro esperienza nella partnership con l’azienda per la costruzione di prodotti 5G.

Tra questi anche Samsung, che in alcune aree del mondo distribuisce i suoi prodotti con all’interno un processore della linea 865.

Il 5G negli Spettacoli

Qualcomm nel corso del keynote di oggi ha mostrato come il 5G con la copertura MMWave possa permettere di visualizzare uno spettacolo in real time da diversi punti di vista, facendo switch da uno stream all’altro in tempo reale senza alcun tipo di latenza.

Anche in questo caso sono state utilizzate immagini di Steve Aoki, Ambassador di Qualcomm che avevamo già incontrato anche durante lo Snapdragon Summit alle Hawaii.

La Xtended Reality (XR) sfrutta il 5G in modo eccellente

Il tema della realtà estesa è uno dei fronti caldi per la tecnologia in mobilità e oggi Qualcomm ha presentato il design di riferimento dei dispositivi che offrono il supporto allo standard XR.

In pratica, sono dispositivi che combinano immagini reali con immagini virtuali, ad esempio per poter vedere il Colosseo nel suo aspetto originale mentre si guarda il monumento nelle condizioni attuali.

Per raccontare degli sviluppi in questo contesto, sul palco di San Diego è giunto il capo dello sviluppo tecnologico di Facebook, azienda che possiede Oculus.

Parliamo della società più attiva nel campo della realtà virtuale e della realtà estesa con i propri visori oggi disponibili sul mercato in diverse fasce di prezzo.

Anche in questo caso, l’ospite ha sottolineato come il 5G acceleri la trasmissione dei dati e quindi abiliti in formato wireless esperienze che fino a ieri sembravano inimmaginabili.

Il 5G nei PC con la piattaforma di Qualcomm per computer

Qualcomm Technologies, Inc. ha annunciato oggi che i principali operatori mobili di tutto il mondo supporteranno i PC 5G che integrano piattaforme di computo Qualcomm® Snapdragon™.

Con il lancio anticipato dei primi PC 5G Always On, Always Connected alimentati da Snapdragon di quest’anno e la rapida espansione dei network 5G in tutto il mondo, gli operatori stanno ridefinendo il concetto di mobile computing sia per i consumatori che per i business, sia in ambito retail che in progetti pilota o di implementazione effettiva previsti per il 2020.

Gli operatori di 115 Paesi e gli OEM globali stanno investendo in network e device 5G e la tecnologia Snapdragon giocherà un ruolo fondamentale nel guidare l’ecosistema dei PC orientato verso una domanda in forte crescita, offrendo esperienze di mobile computing più efficaci e potenti.

La sfida del wifi 6E

Qualcomm Technologies, Inc. ha confermato il proprio ruolo di pioniere nella tecnologia Wi-Fi 6 attraverso una dimostrazione over-the-air del funzionamento del Wi-Fi 6E con spettro 6Ghz all’avanguardia, che include il sottosistema di connettività mobile Qualcomm® FastConnect ™ e le piattaforme Qualcomm® Networking Pro Series Wi-Fi Access Point.

Realizzata utilizzando prodotti commerciali di nuova generazione, questa dimostrazione Wi-Fi 6E sottolinea la capacità di Qualcomm Technologies di estendere il proprio portfolio Wi-Fi 6 nella banda 6 GHz per prestazioni Wi-Fi 6E rivoluzionarie, in attesa dell’approvazione normativa.

Questa innovativa tecnologia è progettata per abilitare una nuova capacità wireless massiva per la prossima generazione di connettività wireless a elevata larghezza di banda.

Forte del supporto di numerosi canali a 160 MHz, di tecniche di modulazione avanzate e dell’opportunità di estendere implementazioni di funzionalità Wi-Fi 6 end-to-end fortemente differenziate, Qualcomm Technologies è pronta a offrire esperienze Wi-Fi 6E potenti, affidabili e immersive, contribuendo così in parallelo alla continua evoluzione tecnologica del mercato e al consolidamento della propria leadership nella transizione verso il 5G.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.