In inglese non è mai stato un problema, ma per qualche misteriosa ragione in Italiano pareva fosse impossibile avere una funzionalità semplice, quasi banale, l’uso della punteggiatura nella dettatura vocale di Android.

Mentre con Apple, Blackberry e (solo in parte) con Windows Phone la punteggiatura è cosa normale quando si usa la voce per dettare contenuti, con Android (nella nostra lingua, perché in inglese funziona da tempo) pareva fosse impossibile avere un servizio completo.

Senza tanti clamori, oggi Google ha aggiornato i proprio motori di sintesi e adesso funziona quasi tutta la punteggiatura. Non ci sono i puntini, il punto e virgola e i due punti, mentre punto esclamativo, punto interrogativo e punto fermo sono riconosciuti normalmente.

Diciamo che è un passo avanti importante perché la voce riesca davvero a sostituire l’uso delle mani soprattutto in situazioni che possono essere di rischio, come quando si è alla guida!

Avete già provato con il vostro telefono Android?!?

PS: la foto non c’entra nulla con i comandi in italiano, ma mi piaceva…

 

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

La tecnologia è la mia missione. La radio è il mio mestiere..
Uso iOS & Android contemporaneamente, senza scelte di campo.
Provocare è il mio sport preferito.
Papà di un utente di iPad dipendente da Minecraft.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

11 commenti

  • Personalmente evito di scrivere cose usando la dettatura vocale. Vengono fuori cose assurde e perdo più tempo a correggerle che a scrivere quella cosa con la tastiera manualmente.

  • Credo stiano ancora aggiornando i server….sul Note 3 funzionano: il punto, la virgola, il punto interogativo e esclamativo.
    Ci sono problemi con i puntini sospensivi, il punto e virgola e i due punti.
    La punteggiatura non funziona ancora offline.

  • Provato su Moto X, mi funziona il pinto, l’esclamativo e quello di domanda. Niente da fare per la virgola, i puntini e soprattuto l’accapo.

    con Swype+dragon tutto ciò funziona a meraviglia ma sarebbe più comodo che Google terminasse di inserire la punteggiatura anche in italia in modo da poter inviare sms ed e mail “strutturate” direttamente da Google Now mentre si è in macchina.

    IMHO
    Claudio

  • Certo, concettualmente quando qualcuno ha un elemento mancante rispetto alla concorrenza, la prima cosa è fare della critica costruttiva. Ma ci siamo mai chiesti quanto effettivamente servano tutte queste ‘comodità’ tecnologiche, e ovviamente mi riferisco anche alla possibilità di dettare qualcosa su un cellulare? Se la prendiamo come un’alternativa, ci sto. Posso capire che una volta su mille ci salterebbe in testa di voler dettare un testo su uno smartphone (meglio un tablet a questo punto). Ma farlo per non usare le mani, sinceramente è un concetto balzano.
    Un po’ come Google Now con la possibilità di poter fare una ricerca dicendo ‘ok google’… dite la verità: oltre a quella rara volta che lo avete fatto per pura curiosità, quante volte vi è capitato di avere la NECESSITA’ di doverlo fare?
    Quello che sto cercando di dire è che le maggiori case produttrici di dispositivi del genere ci rimpinzano di cose inutili e superflue. La verità è che se trovano una tecnologia capace di fare una cosa superflua, ce la mettono lo stesso, se no devono farlo perché ci ha pensato un concorrente. Noi ci lamentiamo della mancanza della punteggiatura o dell’imprecisione di un servizio, ma tutto questo ha poco senso, certo il tempo cambia le nostre abitudini, ma non per questo dobbiamo sentirci in qualche modo schiavi di questo.
    Scusate lo sfogo.

    • Ovviamente, dipende da che lavoro fai. Io senza lavorerei la metà di quanto lavoro oggi, visto che passo diverse ore della mia giornata in macchina. Con una supporto intendo qualcosa per attaccare il telefono adeguato e con la dettatura vocale lavoro come se fossi in ufficio

      • Sono pienamente d’accordo con Luca, io faccio il rappresentante e passo diverse ore in macchina. Faccio altresì decine di chiamate e ricevo moltissime mail. Per me è davvero comodissimo con Moto X poter chiamare i contatti senza neanche toccare il telefono, rispondere vocalmente alle mail o ai messaggi…

        La tecnologia non è ancora affinata al 100% e prima di inviare una mail, comunque una sbirciatina (al semaforo rosso) devo ancora dargliela, però si tratta di una funzione per me utilissima che spero migliorino sempre e sempre di più.

        E’ una questione di punti di vista.