Viaggio nella sede italiana del nuovo gruppo nato dalla fusione di Polycom e Plantronics

Ieri ho fatto una visita molto interessante alla scoperta di cosa fa Poly, l’azienda che nasce dalla fusione miliardaria di Polycom e di Plantronics.

Un viaggio “illuminante” nella dimensione dello smart working, che è un po’ di più dello stare a casa un giorno alla settimana per lavorare.

Poly è il cosiddetto “enabler”, lo strumento attraverso cui mettere in pista una diversa organizzazione del proprio lavoro e della propria struttura.

Cosa fa Poly

Ma cosa fa Poly esattamente? Molte cose, perché nasce dalla fusione di Polycom, gigante delle soluzioni per le conversazioni in ufficio e Plantronics, che invece era specializzata negli strumenti per la comunicazione personale, con prodotti adatti sia all’ufficio che all’ascolto di musica o il Gaming.

L’unione delle due aziende ha creato un nuovo soggetto con la capacità di fornire strumenti che vanno dal sistema di video conferenza alla cuffietta bluetooth per chi è in viaggio e ora anche consulenze per una nuova soluzione chiamata “soundscaping”.

Cosa è il soundscaping?

Cosa fa Poly

E’ la scienza per cui in un ufficio vengono posizionate installazioni che producono suoni della natura, in grado di trasferire una percezione positiva a chi lavora.

Nel caso dell’ufficio di Poly c’è una cascata il cui suono cambia a seconda dell’intensità del rumore nell’ambiente. Il suono viene ripreso da alcuni microfoni e poi riprodotto in tutte le aree dell’ufficio.

Cosa fa Poly

I suoni della natura hanno un influsso positivo (inconscio) su chi lavora, questo è solo un esempio delle soluzioni che Poly può mettere in pista a livello di soundscaping.

Ci sono dettagli relativi all’insonorizzazione, che passano dalla scelta dei materiali per il pavimento a quelli per il soffitto, che possono fare una grande differenza a livello di vivibilità dello spazio in cui si lavora.

Poly fa anche questo: consulenza per le aziende per rendere lo spazio in cui si lavora più vivibile, cercando di introdurre gli strumenti più adatti per migliorare benessere ed efficienza.

I prodotti per le video conference

Cosa fa Poly

Poly nasce da Polycom, un marchio che almeno una volta nella vita avete visto dentro gli uffici per i sistemi di audio conferenza, prodotto che rimane al centro della sua proposta, con soluzioni che vanno da qualche centinaio di euro fino a centinaia di migliaia per i sistemi di teleconferenza più sofisticati pensati per le grandi aziende.

Cosa fa Poly

Io ne ho visto uno che rappresenta l’evoluzione del classico “ragnetto” al centro del tavolo in sala riunioni e che è costruito intorno ad un cuore “Android”; in pratica un mini tablet con gli altoparlanti intorno, in grado di gestire le conference call, anche in abbinamento allo smartphone di chi partecipa.

I prodotti audio della “fu Plantronics”

Non credo serva parlarvi qui delle soluzioni di Plantronics, perché ve le ho presentate a più riprese, raccontando in modo completo ed esaustivo come sono fatti alcuni dei gioielli della casa, come le Backbeat Pro 2, piuttosto che le Voyager 5200 o il modello chiamato Focus.

La qualità audio è davvero altissima, così come la capacità di ridurre il rumore quando si è in viaggio in auto, nel caso degli auricolari bluetooth. Sono un po’ più grandi nelle dimensioni, ma la qualità ne guadagna in modo esponenziale.

Plantronics Voyager 5200
Plantronics Voyager 5200

Ma lo smart working cosa è esattamente?

Ci vorrebbe qualche settimana di tempo per entrare nel tema smart working e comprendere fino in fondo cosa sia davvero e cosa debbano fare le aziende per abbracciare questa filosofia.

Alcuni confondono il tema “smart working” con il lavoro da casa, ma in realtà è qualcosa di diverso ed è qualcosa di più rispetto alla semplice delocalizzazione della propria attività.

Poly aiuta le aziende a comprendere cosa fare per diventare più “smart”: come combinare il benessere dei lavoratori e le esigenze dell’impresa?

Non è facile, ma si può fare. Ne parliamo presto nel podcast di Mister Gadget.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

La tecnologia è la mia missione. La radio è il mio mestiere..
Uso iOS & Android contemporaneamente, senza scelte di campo.
Provocare è il mio sport preferito.
Papà di un utente di iPad dipendente da Minecraft.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.