Qualcomm sta cominciando a distribuire ulteriori informazioni relative al nuovo processore Snapdragon 820 annunciato qualche giorno fa.

L’azienda sta svelando l’architettura del nuovo chipset, che ha davanti a sè un compito arduo: ricostruire la credibilità e la fiducia nei prodotti della linea Snapdragon, dopo l’infelice passaggio del modello 810.

Il nuovo 820 avrà un componente fondamentale nel DSP Hexagon 680: il Digital Signal Processor sgrava il processore principale di alcune attività, che può svolgere più velocemente o con un minor consumo di energia.

L’autonomia è uno degli elementi di preoccupazione principali e il nuovo Hexagon 680 promette di svolgere alcune attività con il 10% dell’energia usata dal processore. Se questo è vero, significa che siamo di fronte ad un risparmio del 90%, che avrebbe un impatto superlativo sulla durata della batteria nei futuri smartphone.

snapdragon_820_dsp_2

Non solo: in combinazione con il processore delle immagini Qualcomm Spectra è in grado di influire notevolmente sulla visualizzazione di immagini e video.

hexagon-680-feature

Qui sopra vedete un esempio di un’immagine con luminosità bassa visualizzata a desta con il nuovo Hexagon, a sinistra da un DSP precedente.

La differenza è notevole.

Non ci resta che aspettare i primi prodotti che adottano questo nuovo DSP, ma ci vorrà probabilmente ancora del tempo.

Riuscirà Qualcomm a ristabilire l’immagine della perfezione che aveva prima dell’810?!? Siamo curiosi di verificarlo sul campo!