Vengono rinnovati i prodotti pensati per le aziende che ora hanno anche una nuova identità grafica

Google Cloud ha annunciato ieri Google Workspace, una nuova brand identity che riflette una product experience altamente integrata.

In più workspace offre nuove soluzioni su misura acquistabili sulla base delle esigenze di ogni cliente. Google Workspace unisce sapientemente le funzioni di messaggistica, meeting, documenti e task – il tutto garantito dall’affidabilità in materia di sicurezza di Google e alimentato dal cloud più pulito del settore. 

Questa è la fine dell’ “ufficio” come lo conosciamo“, ha affermato Javier Soltero, Vice President e General Manager di Google Workspace.

D’ora in avanti i team di lavoro dovranno continuare a crescere senza necessariamente incontrarsi di persona, sfruttare al meglio il proprio tempo per concentrarsi sulle attività di maggiore impatto e relazionarsi con le persone anche attraverso nuove modalità.

Google Workspace offre una user experience semplice e completamente integrata, in grado di consentire a chiunque di ottenere i propri successi anche in questa nuova realtà, sia che si lavori dall’ufficio o da casa, sia nell’interazione con i clienti.”

Google si è impegnata per decenni nel dar vita a soluzioni semplici, intuitive e in grado di anticipare le esigenze delle persone. Attualmente sono oltre 2,6 miliardi gli utenti privati, le aziende e gli appartenenti al settore dell’istruzione che scelgono attivamente di avvalersi, ogni mese, delle app per la produttività e la collaborazione di Google.

Lo scorso luglio, Google ha annunciato un primo aggiornamento, il primo passo verso la realizzazione della propria vision basata su un’esperienza unificata in grado di offrire alle persone le modalità più efficaci per creare, comunicare e collaborare.

Questo nuovo spazio di lavoro è oggi disponibile per tutti gli utenti business Google Workspace e, nei prossimi mesi, verrà implementato anche per quelli consumer. 

Google Workspace

I prodotti per la collaborazione e la comunicazione di Google alimentano la produttività e collegano i nostri team come mai prima d’ora,” ha affermato Alex Grigorian, SVP & CIO, Corporate Services, Equifax. “Siamo entusiasti di far parte dell’evoluzione offerta da Google Workspace e di esplorare i prossimi capitoli della creazione di una cultura ispiratrice di innovazione“.

La creazione di una nuova user experience

La user experience di Google Workspace riunisce i principali strumenti per la comunicazione e la collaborazione, come chat, email, chiamate vocali e video, gestione dei contenuti, in un’esperienza unificata. Le nuove funzionalità includono:

  • Anteprime collegate: disponibili già oggi, le anteprime collegate in Documenti, Fogli e Presentazioni consentono agli utenti di visualizzare in anteprima il contenuto di un collegamento senza lasciare il documento originale, consentendo un risparmio di tempo nel passaggio tra app e schede.
  • Smart chips in Documenti, Fogli e Presentazioni: a partire da oggi, quando si @menziona qualcuno in un documento, un popup mostrerà i dettagli fornendo informazioni di contesto e suggerendo azioni, come ad esempio la condivisione del documento. Collegando le persone a contenuti di interesse direttamente in Documenti, Fogli e Presentazioni, Google Workspace aiuta gli utenti a intervenire direttamente e ovunque.   
  • Creazione di documenti nelle stanze virtuali: nelle prossime settimane, Google Workspace consentirà agli utenti di creare un documento e collaborare in modo dinamico  (Documenti, Fogli, Presentazioni) all’interno di una stanza in Chat, senza dover mai cambiare scheda o strumento. Ciò ridurrà la complessità e aiuterà a garantire a tutti i membri del team la possibilità di visionare il lavoro sul progetto.
  • Meet picture-in-picture in Documenti, Fogli e Presentazioni: a luglio Google ha annunciato che porterà il picture-in-picture di Meet su Gmail e Chat, in modo che gli utenti possano vedere e ascoltare le persone con cui lavorano, mentre collaborano. Nei prossimi mesi, Google lancerà Meet picture-in-picture su Documenti, Fogli e Presentazioni: gli utenti potranno quindi vedere in tempo reale le persone con le quali stanno collaborando. 

Non sono solo le aziende ad affrontare la necessità di trasformarsi; anche i dipendenti stanno vivendo un periodo di transizione perché si stanno adattando a una modalità di lavoro sempre più ibrida, nella quale la tecnologia gioca un ruolo fondamentale“, ha affermato Angela Ashenden, Principal Analyst for Workplace Transformation presso CCS Insight.

L’esperienza e i prodotti cloud-native di Google conferiscono all’azienda un ruolo unico, per guidare le persone attraverso un ambiente di lavoro in evoluzione.

Gli utenti si trovano di fronte a un gran numero di strumenti e canali disponibili e Google può aiutarli a convogliare i propri flussi di lavoro in un unico spazio.”

Una nuova brand identity

Il nuovo brand Google Workspace riflette la vision di prodotto di Google: offrire un’esperienza semplice, efficace e flessibile che pone integrazione e collaborazione al centro.

Nelle prossime settimane, gli utenti potranno vedere delle nuove icone a quattro colori per Gmail, Drive, Calendar, Meet e gli strumenti per la creazione di contenuti collaborativi come Documenti, Fogli, Presentazioni, proprio a sottolineare l’appartenenza alla stessa famiglia e a rappresentare l’impegno di Google Workspace nel creare un’esperienza di comunicazione e collaborazione fluida e che possa essere utile alle persone, in linea con lo spirito di Google. 

Nei prossimi mesi Google Workspace verrà esteso anche ai clienti del settore education e non profit. I clienti Education possono continuare ad accedere agli strumenti Google tramite G Suite for Education, che include Classroom, Compiti, Gmail, Calendar, Drive, Documenti, Fogli, Presentazioni e Meet. G Suite for Nonprofit continuerà ad essere disponibile per le organizzazioni idonee tramite il programma Google for Nonprofit.

Maggiori scelte per le aziende

Gli oltre 6 milioni di clienti business Google Workspace, dalle PMI alle multinazionali, condividono la necessità di disporre di soluzioni sicure e trasformative che li aiutino a modernizzare il modo in cui lavorano, ma presentano – al contempo – esigenze di archiviazione, gestione, sicurezza e conformità che variano notevolmente.

Per fornire un scelta più ampia e aiutare i clienti ad ottenere il massimo da Google Workspace, basandosi su un loro feedback diretto, Google sta lanciando una nuova serie di offerte più in linea con le modalità di acquisto del proprio portfolio prodotti.

Il supporto dei partner

I partner di Google Cloud, inclusi i partner tecnologici, i system integrator, i rivenditori e i service partner, continueranno a essere fondamentali per consentire la trasformazione delle modalità di lavoro di organizzazioni di ogni tipo e dimensione in tutto il mondo.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.