Ieri è arrivata l’ufficializzazione di una notizia che era nell’aria: Google ha comprato Waze per 1.3 miliardi di dollari. Ormai pare diventato il prezzo standard di tutto ciò che si vende sul web.

La prima cosa che mi viene in mente è che facebook ha perso la competizione, sempre che competizione ci sia mai stata: quante volte abbiamo letto di aste per l’acquisto di aziende, che in realtà non sono mai esistite? Spesso è il venditore che per stimolare l’acquirente paventa l’interesse di terzi per accelerare le operazioni o per alzare il prezzo. Non abbiamo alcuna informazione ufficiale sull’interesse di facebook, per cui possiamo solo fidarci dei rumors che ci dicono che anche zuckerberg and friends fossero in competizione.

Nei fatti, google ha acquisito ieri waze e per il momento tutto andrà avanti come prima, con servizi separati che si scambieranno informazioni. Gli aggiornamenti real time della comunità waze andranno verso google maps e la ricerca google sarà disponibile in waze.

Questo è un ulteriore colpo gobbo di google nei confronti delle mappe di apple, che oltre ad essere meno precise, non hanno la funzionalità social e quindi sono di gran lungo meno appettibili.

Si può immaginare ad una vita di lungo periodo su binari separati? Conoscendo google direi di no, ma per il momento conosciamo solo la posizione ufficiale di google, quella che vi ho raccontato ora.

L’ombra della grande G è sempre più estesa… Non so la cosa prima o poi ci porterà ad alcune doverose riflessioni sul tema.