Per qualche misteriosa ragione Google non ha mai preso in seria considerazione la sfida ai servizi di messaggistica, o forse non è mai riuscita a realizzare un servizio davvero completo. Pare però che l’aria stia cambiando e profondamente dopo che ieri è stato lanciato il nuovo servizio che si chiama Hangouts.

Il nuovo programma di messaggistica è disponibile per iOS e per android, mentre su BlackBerry ci si deve accontentare di Google Talk. Il servizio ora è una vera e propria piattaforma di messaggistica che funziona su diversi apparati e che permette qualunque tipo di interazione, compresa la spedizione di immagini che con Google talk era impossibile.

Dopo il Keynote di ieri è chiaro che il lavoro di Google si sta concentrando sulle attività social che vengono però interpretate in modo un po’ diverso rispetto a quelle di Facebook e di Twitter. Io da tempo considero che Google+ sia il miglior social in circolazione in quanto a funzionalità e facilità di utilizzo ma forse per il momento non è riuscito ancora a far comprendere bene la sua natura ai suoi utenti.

Se non avete ancora installato Hangouts di google, vi consiglio un giretto, perché funziona davvero alla grande e anche tra piattaforme diverse. Si potrebbe opinare la scelta di google di tagliare fuori windows phone e blackberry, ma se ne capiscono le motivazioni.

Le funzioni: si possono fare conversazioni scritte o video, mentre si è in video contatto, si possono comunque inoltrare files al proprio interlocutore. Quando si contatta qualcuno su videoconferenza, la chiamata viene inoltrata a tutti i devices connessi, computer, tablet, telefono.

Sto cercando di capire quali possano essere i punti deboli, per ora l’unica difficoltà è che non riesco ad installare su S4 e su Nexus 4.

Google Hangouts