Una nuova webapp, facilissima da usare, che aiuta i bambini a capire i pericoli della rete

Nell’ambito della campagna vivi internet al meglio, è arrivata da qualche giorno in rete Google Interland, web app che educa i bambini giocando.

Con l’accesso al sito di Google Interland si entra in una piattaforma di gioco molto semplice, con cui i bimbi possono prendere contatto con i temi della sicurezza su on line, con la leggerezza del gioco, che è uno dei metodi più efficaci per l’apprendimento.

La nuova piattaforma è in inglese, ma è facilmente comprensibile anche da chi non lo parla ancora.

Essere bravi cittadini digitali richiede consapevolezza, responsabilità e impegno, tutte cose che non sempre sono immediate per un bambino.

Dopo la pandemia sappiamo che i bambini trascorrono sempre più tempo su Internet, ecco perché è importante che lo facciano con consapevolezza.

Google Interland

Per aiutarli in questo percorso arriva proprio Interland, il gioco online interattivo pensato da Google per insegnare ai bambini dai 6 ai 13 anni i fondamenti della sicurezza online in modo divertente e coinvolgente.

È gratuito e online, facilmente accessibile a tutti all’indirizzo g.co/interland, ma soprattutto è in un formato che i bambini amano già. E’ stato creato con l’aiuto di esperti di sviluppo di sicurezza digitale ed è adatto a tutte le età, con un’attenzione particolare per i bambini dai 6 ai 13 anni. 

Interland è un mondo immaginario composto da 4 territori in cui i bambini devono fronteggiare hacker, phisher, chiacchieroni e bulli, esercitando le abilità necessarie per essere bravi cittadini digitali.

Attraversando il Fiume della realtà, che scorre dentro Interland spostandosi tra realtà e finzioni, i bambini imparano a non cadere nelle trappole del web; il Regno cortese insegna loro come l’atmosfera di ogni luogo sia sempre contagiosa, nel bene o nel male, e che diffondere la gentilezza nell’interazione con gli altri internauti può bloccare gli atteggiamenti negativi sul web e riportare la pace.

Nella Torre del tesoro imparano a mantenere al sicuro i loro tesori più preziosi – le informazioni personali.

Mentre sul Monte responsabile, la città montuosa di Interland in cui incontrare e chiacchierare con gli altri abitanti, si deve fare molta attenzione a cosa condividere e con chi, perchè le informazioni viaggiano veloci e tra quelli che si conoscono c’è un chiacchierone che le condivide senza controllo. 

In occasione del lancio di Interland, insieme a Fondazione Mondo Digitale, nuovo partner di “Vivi Internet, al Meglio”, ci sarà tutto un weekend – Sabato 20 e domenica 21 giugno – dedicato alla scoperta degli Interland Lab, laboratori online gratuiti di 40 minuti ciascuno, in cui bambini nella fascia di età tra i 6 e i 13 anni potranno esplorare il mondo di Internet mettendosi alla prova con Interland. 

E’ possibile iscriversi a questa pagina.

Interland si inserisce all’interno del programma “Vivi Internet, al meglio”, lanciato da Google nel 2018 per aiutare ragazzi e famiglie a vivere il mondo online in modo più consapevole. ll progetto, promosso dal Safer Internet Centre – Generazioni Connesse nell’ambito delle attività di sensibilizzazione ed educazione all’uso consapevole di Internet e delle nuove tecnologie, vede anche la collaborazione di Altroconsumo per quanto riguarda le attività dedicate ai genitori. 

Oltre a integrare il programma con uno spazio specificamente pensato per i più piccoli, è stato ampliato il sito Vivi Internet, al Meglio con una sezione interamente dedicata ai docenti, al g.co/peridocenti, sviluppata in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale.

Questi contenuti offrono ai docenti gli strumenti e i metodi necessari per insegnare i concetti di base di sicurezza e cittadinanza digitale in classe.

Insomma, gli strumenti ci sono, basta un pizzico di volontà per sfruttarli al meglio.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.