Da qualche giorno gira l’informazione che HTC potrebbe splittare le proprie attività e rendere indipendente la divisione che si occupa di realtà virtuale.

Qualche settimana fa, Cher Wang, che guida l’azienda da qualche tempo, aveva annunciato che la realtà virtuale è il nuovo focus dell’azienda e da quel momento non si sono più fermate le speculazioni sul possibile frazionamento delle attività.

Tra i due momenti, l’annuncio e i rumors, sono arrivati i dati di fine anno, con l’ultimo trimestre con un -35% che pesa sui conti come un macigno.

La cosa curiosa è che secondo i pettegolezzi, ora negati, la nuova società sarebbe una joint venture tra HTC e il suo massimo dirigente, che deterrebbe una quota maggioritaria.

Ma un portavoce dell’azienda ha decisamente smentito che questo scenario sia probabile con una nota ufficiale

HTC will continue to develop our VR business to further maximize value for shareholders

Già, gli azionisti. HTC ha raggiunto un picco di circa 37 dollari, ma ora il valore delle azioni è a 2.28 USD. Sono curioso di scoprire quale sarà l’impatto sul valore complessivo dell’azienda che avrà VIVE PRE, in prevendita dal 29 febbraio, in consegna nel mese di aprile.

Niente split, ma quale futuro? Pare che nel 2016 l’azienda produrrà due modelli di Nexus per conto di Google. Basterà a cambiare la rotta?

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.