Collegati
Su

Il prezzo non è tutto: la mia esperienza surreale con Tim Mobile

Il consiglio è uno solo: evitate di ripetere il mio errore

Quando scegliete un operatore, il prezzo non è tutto: la mia esperienza surreale con Tim Mobile di questi giorni ha dell’incredibile, uno di quei casi che ti aiutano a valutare quali operatori sono degni di attenzione e quali no.

Esperienza surreale con Tim Mobile: i fatti

Quando Iliad ha lanciato la sua offerta, per provare come funzionassero i diversi servizi, ho preso una sim dalla SimBox di un centro commerciale, senza fare portabilità del numero, quindi ne ho ordinata una dal sito, facendo invece la portabilità da un numero TIM.

Avevo, quindi, due diverse SIM di Iliad attive con lo stesso piano tariffario e gli stessi servizi. Ho ricevuto una segnalazione di un’offerta TIM dedicata ai clienti Iliad, con minuti illimitati e 50 gb di traffico dati, di cui 5 all’estero, per un totale di 10.82 euro mese, hotspot mobile compreso.

Contatto Tim, che mi richiama e mi propone la sim. E’ giovedì, mi chiedono di pazientare per la spedizione della SIM Stessa, che arriva con il corriere martedì mattina. Ritiro la Sim, consegno i 25 euro richiesti, di cui 5 per l’attivazione e 20 come anticipo del traffico.

Inserisco la SIM nel telefono, ma non funziona. Un messaggio mi invita a raggiungere un negozio per registrare le mie generalità e attivare i servizi.  Ne ho uno sotto l’ufficio, che raggiungo dopo qualche ora, ma mi rispondono che non è vero e che loro non possono gestire alcun dettaglio sulla SIM in questione perché per loro risulta inattiva e quindi non ancora assegnata a dati anagrafici.

Un dato importante: un mio collega ha sottoscritto la stessa offerta e la sim è arrivata insieme alla mia.  La sua dopo due ore era attiva e funzionante.

Chiamo il 119, mi dicono che nella mia anagrafica manca il codice fiscale, oppure è errato. Chiedo di modificarlo, mi dicono che non si può, mi chiameranno dal reparto competente. E’ martedì pomeriggio.

Nella giornata di venerdì non avevo ancora ricevuto alcuna chiamata, contatto il servizio social. E’ venerdì a mezzogiorno. Mi dicono che verrò contattato. Ad oggi nessuno mi ha chiamato, sono passati 7 giorni dall’arrivo della SIM.

Chiamo il 119. Chiedo di rescindere il contratto, di bloccare la portabilità e di riavere i miei soldi, per evidente negligenza e mancato rispetto dei termini contrattuali, tra cui l’obbligo di intervenire entro 72 ore.

Mi rispondono che non si può, perché devo prima aspettare di attivare la SIM. Non posso né recedere né bloccare la portabilità.

E ovviamente nemmeno avere indietro i 25 euro.

Esperienza surreale con Tim Mobile: perché il prezzo non è tutto

Io con questa vicenda penso di aver chiuso con TIM, perché sono tutti capaci di buttare in giro mail e messaggi per catturare utenti, ma la qualità di un’operatore si vede quando qualcosa va storto e questa esperienza va ben oltre il surreale che ho usato nel titolo.

Mi sento di dare un consiglio molto semplice: MAI sottoscrivere un contratto con un operatore al telefono ricevendo la SIM a casa. Andate in negozio, attivate il vostro contratto con il canale di distribuzione abituale, perché con l’attivazione telefonica sarete marchiati a vita e i gestori dei negozi non avranno alcun interesse ad aiutarvi nel risolvere il problema.

Attenzione agli operatori che inondano il mercato di offerte al ribasso, solo per azioni aggressive nei confronti dei concorrenti. L’unico operatore che nella mia recente esperienza è risultato corretto e puntuale nell’intervento in caso di difficoltà è Fastweb, non credo sia un caso che si parli di una società di proprietà di Swisscom e quindi di una realtà svizzera.

Qualcun altro ha riscontrato gli stessi problemi o sono semplicemente sfigato?

10 Comments

  1. francesco

    10 luglio 2018 alle 15:18

    Anch’io ho avuto una cattiva esperienza con Tim per una portabilità del numero di casa.
    A mio avviso sono molto disorganizzati ed è preferibile scegliere altro.

  2. Jo Val

    10 luglio 2018 alle 15:21

    Io sto attendendo da 7 mesi che mi richiamino, per una questione differente. Hai fatto più che bene a scrivere questo Articolo. Avere TIM è sperare, prima di tutto, che ti capiti una persona competente, se chiami l’assistenza per qualsiasi cosa, dall’altra parte del cavo. Qualcuna ce n’è (sono 30 anni che ho TIM/Telecom), ma è una specie di terno al lotto beccarla, ogni volta. Non capisco se selezionano gli operatori/operatrici incapaci di proposito (così si da la colpa a loro e non all’azienda) o hanno addetti alle selezioni/assunzioni a loro volta non idonei alla mansione. Ci sarebbe da scrivere tanto sulle postille invisibili e/o non comunicate per le varie offerte/promozioni/rinnovi/scadenze.

    • Francesco

      11 luglio 2018 alle 14:47

      Io ho condiviso l’articolo per far conoscere alla gente la cattiva gestione di TIm. Infatti me ne sto alla larga. Meglio infostrada, seppur ancora non mi è arrivata la fibra. Attenderò ancora qualche mese poi faccio un pensierino a fastweb, ma facendo la richiesta ed attivazione in un negozio, perché con i vari agenti porta a porta mi sono trovato male anche con la fastweb stessa.

  3. Luigi Raiola

    10 luglio 2018 alle 16:39

    Con Tim mobile no ma col fisso un calvario. Sono senza linea voce a casa dal 25/6. Per loro il guasto è stato riparato ma in realtà hanno risolto solo per la connessione internet. In precedenza avevo richiesto l’incremento della fibra da 100 a 300 ritrovandomi a parlare con un tecnico che voleva invece farmi il passaggio dalla fibra all’adsl. E questo è successo per ben due volte. Non parliamo dei costi. La bolletta doveva arrivare a 39 euro e solo dopo 2 anni, invece mi ritrovo a pagare 53 euro al mese e solo dopo un anno e mezzo. Incluso nel mio pacchetto c’era Tim vision incluso che misteriosamente non è mai stato attivo e nessun operatore sa il perchè. Ogni mese in bolletta c’erano degli addebbiti inspiegabili che mi venivano stornati sulla fattura del mese successivo, ma l’episodio si verificava prontamente il mese successivo. Fatta la disdetta ancora oggi, nonostante fastweb mi abbia già consegnato il modem, telecom mi manda messaggi assurdi di presunti fax che non ho mai mandato su una presente disatrivazione di Tim box che mai ho posseduto. La risposta alla mia segnalazione e che forse il messaggio non era indirizzato a me. Mi hanno chiamato già due volte da sabato chiedendomi se avessi fatto la cessazione della linea, probabilmente tra di loro non comunicano. Pessimi in tutto e per tutto.

    Inviato da iPhone

  4. Lucchetti Thomas

    10 luglio 2018 alle 18:07

    E poi si chiedono perchè la gente abbandona questi gestori….

    • Francesco

      11 luglio 2018 alle 14:41

      👏👍😉

  5. Dario

    10 luglio 2018 alle 20:00

    Ho Mobile. Mi arriva la sim, due giorni passati a cercare di attivarla con la videochiamata (unico metodo permesso da Vodafone). Finalmente ci riesco, ma non ricevo l’sms di attivazione. Il centro più vicino al mio paese è a 50 km (Vodafone non mette a disposizione i sui centri, come se si vergognasse della sua nuova creatura). Parlare col servizio clienti è impossibile: troppa mole di lavoro. Alla fine dopo 5 giorni me la attivano loro da remoto. Va bene che è un operatore nuovo, ma Vodafone l’ha gestita malissimo.

    • Francesco

      11 luglio 2018 alle 14:40

      A sto punto meglio Iliad. Appena mi scade il contratto con la Tre ci faccio un pensierino. 🙂

      • Dario

        11 luglio 2018 alle 14:55

        Iliad purtroppo non ha la copertura capillare di Vodafone. Nella mia casa di villeggiatura ad esempio la ricezione è pessima. Ti consiglio vivamente Ho Mobile. Alla fine se si ha un po’ di pazienza la sim riesce ad attivarla chiunque.

        • Francesco

          11 luglio 2018 alle 15:04

          OK, attualmente devo attendere fine contratto con la Tre, con la quale non mi trovo male. Dipenderà da che offerta mi farà la H3G per restare con loro. Sempre se la fanno. Cmq grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* E' necessario dare il proprio assenso, in ottemperanza al GDPR.

*

Accetto

  
Please enter an e-mail address

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Altri articoli in News