Ormai prossimo l’esordio nel mercato del fisso, con una forte aspettativa sulle tariffe.

Iliad e Open Fiber hanno siglato un accordo per lo sbarco sulla rete fissa con collegamento ad alta velocità, la cosiddetta banda ultra-larga.

L’operatore utilizzerà infatti la rete interamente in fibra ottica FTTH (Fiber To The Home, la fibra che arriva direttamente all’interno di case e uffici), con cui Open Fiber sta cablando il Paese, per fornire ai suoi clienti la più elevata velocità di connessione in circolazione.

La partnership strategica con un importante player come iliad, presente in Italia con una base utenti di oltre 5 milioni e mezzo di persone conquistate in meno di 2 anni dall’ingresso sul mercato e parte di un Gruppo internazionale con vasta esperienza e oltre 25 milioni di utenti tra fisso e mobile in Europa, comprende l’intero perimetro del piano che Open Fiber sta realizzando con investimento diretto (271 città).

Tale accordo conferma l’efficace strategia commerciale che Open Fiber – che ha a oggi accordi con più di 100 operatori – sta perseguendo e il suo ruolo sempre più rilevante nel panorama nazionale e internazionale.

Iliad e Open Fiber

Iliad ha da sempre espresso interesse verso il segmento della rete fissa in Italia, in ottica di convergenza tra fisso e mobile, e ha recentemente confermato la volontà di accelerare in tale direzione, per offrire anche in questo segmento un servizio trasparente, semplice e di alta qualità.

L’accordo siglato con Open Fiber è il primo passo verso il raggiungimento di tali obiettivi.

“La collaborazione con iliad, che ha scelto Open Fiber per il suo ingresso nel mercato fisso, è un’ulteriore conferma della validità del modello neutrale di Open Fiber” ha commentato Elisabetta Ripa, Amministratore Delegato di Open Fiber. 

“In meno di tre anni Open Fiber è diventata leader in Italia ed in Europa nelle reti in fibra di nuova generazione e l’infrastruttura di riferimento per tutti i principali player della digitalizzazione del nostro Paese.

La nostra rete interamente in fibra ottica è l’unica in grado di abilitare con la migliore tecnologia disponibile lo sviluppo di servizi che portano benefici a cittadini e imprese, contribuendo a colmare il divario digitale che l’Italia ancora sconta rispetto alla media europea a causa di decenni di mancati investimenti nella rete fissa”.

“iliad ha portato trasparenza, semplicità e chiarezza nel mondo della telefonia costruendo un rapporto solido e di fiducia con i propri utenti.

Sono valori che i nostri utenti ci chiedono di portare anche nel segmento della rete fissa” Ha aggiunto Benedetto Levi, AD di iliad. 

“La domanda crescente di connettività degli ultimi mesi ci ha spinto ad accelerare i tempi per l’ingresso nel segmento del fisso e la partnership con Open Fiber costituisce il primo passo in questa direzione.”

Bisognerà capire come Iliad affronterà il mercato sul fronte delle tariffe. La mia esperienza con la rete mobile mi ha insegnato che il prezzo non è tutto e dopo qualche mese ho lasciato Iliad per operatori più “strutturati”, che magari costano qualche euro in più, ma offrono una suite di servizi più completi.

Ovviamente, la valutazione risponde ad esigenze del tutto personali e non è detto che siano significative anche per altri.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.