Insieme ai nuovi prodotti lanciati ieri, è arrivata la conferma della data di uscita di iOS 12 e di tutti gli altri aggiornamenti che Apple ha presentato per i suoi dispositivi.

Per chi non aderisce al programma Beta, la scadenza è fissata per lunedì 17 settembre, verosimilmente alle ore 19, che di solito è l’ora in cui il mondo viene invaso da milioni di milioni di byte che raggiungono gli iPhone e gli iPad del pianeta.

Ho aggiornato ieri a iOS 12 tramite la versione beta e (giusto per curiosità) vi segnalo che ho scaricato 2.6 giga di dati. Dotatevi di una connessione robusta a cui fare affidamento, per non impiegare mezza giornata nel download.

uscita iOS 12

Le novità di watchOS

Insieme ad iOS 12 arrivano anche la nuova versione di watchOS e di tvOS.

Su Apple Watch leggerete anche le pagine web sul polso, ma soprattutto potrete ascoltare i podcast e comandare Siri semplicemente alzando il braccio, senza necessità di pronunciare la frase fatidica “Hey Siri”.

Il nuovo aggiornamento è compatibile con Apple Watch 2 e 3, se avete il primo modello purtroppo per voi niente festa.

Le novità di tvOS

Saranno compatibili con le Apple TV 4k e di quarta generazione, ma hanno novità che riguardano principalmente gli utenti americani. Questo è forse l’unico dispositivo in cui rimane un gap molto forte nei servizi offerti agli utenti di lingua inglese rispetto a quelli che invece utilizzano altre lingue.

A distanza di molti anni, ad esempio, non è ancora disponibile l’uso di Siri in Italiano. Pare che (come è successo con altri servizi di altre aziende) il problema principale sia il mix tra italiano e lingue straniere, tipica dei titoli di film, dei nomi degli attori e così via. 

Di fatto, la novità principale per tvOS sarà un’opzione chiamata Zero Sign On, che permette di identificarsi con i servizi di streming, senza dover fare il login tutte le volte.

Ci saranno anche i nuovi salva-schermo con le immagini della stazione spaziale internazionale. Super cool.

Pronti con il pulsante “aggiorna adesso”?!?