Se anche voi vi siete svegliati con l’irresistibile voglia di sapere quanta banda internet consuma Netflix nel mondo, Mister Gadget è qui per darvi una risposta.

Cosa sia Netflix, se leggete questo spazio, già lo sapete: la più popolare piattaforma di Video On Demand del mondo, che proprio negli ultimi anni ha allargato il proprio raggio d’azione e oggi offre i propri servizi a più di cento  mercati.

Sappiamo come funziona: i video richiedono  molta banda e, pur avendo una compressione quasi magica che rende il servizio fruibile anche in condizioni di rete critiche, anche Netflix  richiede grandi quantità di dati.

Già, ma quanti?

Ce lo spiega il Sandvine Global Internet Phenomens Report, che è sempre ricco di numeri molto curiosi.

Quanta banda internet consuma Netflix

Il 58% del traffico internet è generato dal download di video, con Netflix che ne consuma circa il 15%.

E qui arriva la risposta alla vostra domanda. Sempre che fosse una domanda che davvero vi girava per la testa.

Un dato curioso: il 22% del traffico internet è occupato da BITTORRENT, questo mi dice che la pirateria occupa un quinto del traffico di rete.

Date un  occhio più a destra: Google come sempre non può mancare in questi contesti e occupa con le sue app il 40% del traffico in alcune aree del mondo.

Più del 50% del traffico è criptato, ma rimane ancora una grande quantità di dati senza alcuna protezione.

In Europa Youtube è ancora più popolare di Netflix, mentre negli Stati Uniti è in caduta libera ed è meno popolare anche di Amazon Prime Video.

Quanta banda internet consuma Netflix

La classifica globale del traffico vede la navigazione web al secondo posto, ma con un distacco abissale: se i video occupano il 58% del traffico, la navigazione si ferma al 17%, mentre il gaming che è al terzo posto si ferma al 7%.

Curiosamente, nella zona europea è il bittorrent a fare la parte del leone, con oltre il 31% del traffico.

I social network, il cui peso sta calando, arrivano al 5%.

Il download dei giochi occupa molto spazio, perché un titolo come Call of Duty ha un peso di 101 giga, ovvero il corrispettivo di 14 ore di streaming di Netflix.

La smart home, invece, consuma pochissimi dati: Nest è la soluzione più popolare, ma è solo al cinquantacinquesimo posto nel download e addirittura al numero 344 per l’upload.

Alexa e Siri sono a pari merito nel consumo di dati, con una percentuale dello 0.05% del traffico mondiale, ancora poca cosa.

E cosa succede nel mondo della messaggistica? Skype rimane al vertice, con il 28% del traffico, ma whatsapp tallona al 23%, con snapchat e FaceTime che inseguono a breve distanza.

Spotify trionfa nel mondo dello streaming, ma non bisogna sottovalutare lo streaming delle radio, perché shoutcast è subito dietro.

E voi come consumate i vostri dati?!? Avete notato che YouPorn non è mai menzionato?!? C’è qualcosa che non mi torna…