Un prodotto nato per il business, molto completo, ma anche costoso. Pesa meno di 1 kg, batteria da 24h.

La recensione Asus Expertbook B9 sarà brevissima: mi piace. E basta. Possiamo stare qui anche due o tre settimane ad aggiungere altri dettagli, ma l’essenza della mia prova è tutta lì.

Cominciamo ad inquadrare il contesto dicendo che parliamo di un computer del marchio Asus, che appartiene alla linea business e offre un’ottima scheda tecnica abbinata ad un peso di soli 880 g.

L’aspetto principale di questo dispositivo sta proprio nella combinazione tra ricca scheda tecnica e peso piuma. Qualche giorno fa, quando ho impugnato lo zaino, ero sicuro di aver dimenticato il computer perché mi sembrava troppo leggero rispetto a ciò a cui sono abituato.

In realtà, il computer era al suo posto ma con un peso così contenuto e mi sembrava quasi impossibile.

Recensione Asus Expertbook B9

Recensione Asus Expertbook B9, un sacco di pregi

Se di solito la leggerezza è sinonimo di scarsa durata della batteria, in questo caso, invece, ci troviamo davanti ad un campione di endurance, con il quale si arriva addirittura 24 ore di utilizzo.

In aggiunta a questi dettagli che da soli sposterebbero la valutazione verso il +, aggiungo anche che che ci sono ben due dischi allo stato solido per una memoria complessiva di 2 TB.

Per qualcuno questi dettagli potrebbero essere già sufficienti, in realtà Asus ha voluto davvero esagerare, perché insieme ad un processore Intel i7 di 10ª generazione, ci sono anche due porte Thunderbolt e una videocamera agli infrarossi per un accesso sicuro attraverso la scansione del volto.

La front cam ha anche un sistema “meccanico” di chiusura per una privacy garantita.

Recensione Asus Expertbook B9

Se per qualcuno l’utilizzo del volto rappresenta un’opzione poco gradita, c’è anche un sensore per le impronte digitali per chi dovesse preferire questa soluzione alla scansione del volto.

Questa soluzione è abbinata ad un chip di sicurezza TPM 2.0, che è alloggiato nella struttura che ha una certificazione “Military grade” di resistenza alle sollecitazioni esterne.

Per chiudere questa carrellata di dati tecnici impressionanti, bisogna citare la ram da 16 GB e, il Wi-Fi sei e un display da 14″ inserito in una struttura tipica dei computer da 13″, con un rapporto tra superficie e schermo del 94%.

Recensione Asus Expertbook B9

Ma vorrei esagerare ancora un po’: nonostante le dimensioni incredibilmente ridotte e lo spessore davvero minimale, questo computer offre anche una porta HDMI per la connessione di schermi esterni.

Per precisione, ci sono due prese thunderbolt, una HDMI, una display port e una USB tradizionale, oltre ad un connettore jack da 3.5 mm.

Prezzo alto, ma c’è versione meno costosa

Tutto questo però, a un prezzo, perché questo è uno dei prodotti più costosi nella sua categoria. Ci sono combinazioni più convenienti, con processori più parchi e con una dotazione di RAM meno eclatante, mentre questa versione, la migliore in assoluto del portfolio viene venduta a 1899 € con Iva. Questo è il prezzo ufficiale, è normale che si trovino delle offerte con un prezzo più basso e più competitivo. Io l’ho trovato su Amazon a circa 1.600 euro.

Esiste anche una versione con un posizionamento molto più competitivo, che ha un processore Intel i5, 512 GB di memoria interna e 8 GB di RAM, ma bisogna sottolineare che offre anche una batteria che ha una potenza dimezzata di 33 WH rispetto ai 65 WH del modello che sto provando in questo momento. In questo caso, il prezzo scende drasticamente fino ad una cifra intorno ai 1000 €.

Tra le tante chicche offerte da questo oggetto di grandissimo pregio, c’è anche il tastierino numerico nascosto nel touch pad, che si usa con tasti a sfioramento.

Chi possiede uno smartphone della stessa azienda può sfruttare il software myAsus per trasferire file, scambiare informazioni, inviare URL, in pratica rendere estremamente efficace la combinazione tra computer e telefono.

Con questa stessa applicazione è possibile anche governare altri aspetti del computer, come il livello massimo di ricarica della batteria, una soluzione che ha l’obiettivo di prolungarne la durata nel tempo.

Tastiera e batteria

La tastiera e retro illuminata e si usa in modo straordinariamente comodo, perché la corsa dei tasti è molto piacevole, la morbidezza anche del tasto stesso è particolarmente gradevole e la retroilluminazione con diversi livelli di intensità fa il suo lavoro.

La dimensione contenuta del computer non crea comunque problemi di alcun genere per quanto riguarda la spaziatura dei tasti. L’unico dettaglio che non mi piace forse è il posizionamento del tasto di accensione che mi sono trovato a premere per errore più di una volta, ma si tratta probabilmente di farci l’abitudine.

Questo è il tipo di situazioni che vengono rilevate da chi, come me, cambia computer in continuazione per le recensioni e quindi si trova spesso a cambiare la tastiera di riferimento.

Come anticipato un altro punto forte è la batteria, anche se le 24 ore promesse non sono un risultato così facile da raggiungere, però sono riuscito ad effettuare alcuni test di riproduzione video continuativi che hanno dato un risultato finale di quasi 17 ore.

Nell’uso di una normale giornata lavorativa diciamo che una singola carica copre circa otto o nove ore di lavoro, praticamente è necessaria una ricarica ogni giorno, risultato davvero eccellente pensando soprattutto a chi deve lavorare in mobilità.

Per quanto riguarda la performance di questo computer bisogna scindere la percezione che si ricava nell’uso di tutti i giorni dai test strumentali.

Io ho usato Asus Expertbook B9 senza problemi sfruttando anche soluzioni che richiedono potenza di calcolo e una certa velocità di processo; se però si fanno dei test strumentali è facile rilevare come questo computer sia sensibilmente più lento rispetto ad alcuni concorrenti, probabilmente per migliorare la prestazione della batteria si è scelta una configurazione prudente del processore, ma credo che incidano anche alcuni componenti scelti, che il nome del risparmio energetico hanno prestazioni inferiori.

Va però sottolineato che tutto questo non crea alcun tipo di problema, anzi, il computer si comporta secondo me particolarmente bene, è bello da vedere, ha una struttura molto resistente, per cui può essere tranquillamente considerato uno dei migliori oggi disponibili nella sua categoria.

Recensione Asus Expertbook B9

Spendo qualche secondo sulla struttura, perché non l’ho fatto in precedenza, ma il tema è rilevante: la finitura opaca ha il vantaggio di non catturare le impronte, però purtroppo alla debolezza di graffiarsi anche solo con il pensiero.

Questo è un dettaglio di cui tenere conto, perché è opportuno proteggere il dispositivo quando lo si trasporta.

Recensione Asus Expertbook B9, le conclusioni

Recensione Asus Expertbook B9

La recensione Asus Expertbook B9 doveva concludersi in una sola riga e invece abbiamo utilizzato molto tempo e molte parole per descrivere questo dispositivo.

Non sono entrato in particolari tecnicismi, perché preferisco raccontare l’esperienza d’uso piuttosto che perdermi in 1000 dettagli tecnici che potete trovare da soli su Internet.

Il recente Asus Expertbook B9 ha diverse cartucce da utilizzare nella competizione con altri computer, perché offre dimensione e peso eccezionali, un display super leggibile, con finitura opaca molto bella, una batteria praticamente infinita, una tastiera comoda da usare, un touchPad che nasconde anche il tastierino numerico, una soluzione di sicurezza molto avanzata con videocamera a infrarossi e sensore delle impronte digitali.

Oltre a questi dettagli già citati, c’è quello della disponibilità delle porte per collegamenti esterni, che non è esagerata, ma più che buona pensando soprattutto allo spessore del dispositivo.

Se mettiamo insieme tutti i pezzi, otteniamo un prodotto molto interessante, il cui prezzo però non è il migliore possibile, perché alcuni dispositivi della concorrenza hanno un posizionamento leggermente più competitivo.

Recensione Asus Expertbook B9

Se il prezzo dovesse essere un problema insormontabile, vi ricordo che esiste un’altra versione più abbordabile.

Non l’ho provato, ma per chi apprezza il design e le dimensioni, probabilmente anche la versione meno costosa con un processore della categoria i5 di Intel è più che sufficiente. Come sempre, dipende dall’utilizzo che fate del vostro computer e dal tipo di attività per cui mi serve acquistarlo.

Io, molto probabilmente, sceglierei proprio questa opzione un po’ più equilibrata tra prezzo e prestazioni. Per chi invece vuole solo la versione top, basta cliccare qui per trovarla su Amazon a circa 1.600 euro.

Asus Expertbook B9
  • Design
  • Batteria
  • Processore
  • Struttura
  • Display
4.4

In poche parole

Beh computer nato per il business con hardware molto potente ed un peso incredibile inferiore ad 1 kg

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.