Con un po’ di colpevole ritardo, riesco finalmente a proporvi la mia recensione Asus Zenfone 5Z, che da qualche settimana è arrivato sul mercato italiano e che oggi trovate on line a meno di 450 euro.

L’ho provato in modo intenso nelle ultime due settimane e mi è piaciuto anche oltre le aspettative che avevo maturato conoscendone la scheda tecnica.

Recensione Asus Zenfone 5Z:

Considerati tutti i dettagli, possiamo inserirlo a pieno titolo tra i migliori acquisti che oggi si possano fare. 

E’ una stagione ricca per chi compra: molte alternative, una più bella dell’altra, con una varietà di scelta sia per design che per qualità della proposta.

COSA MI PIACE

Affidabile

Veloce

Buona fotocamera

Speaker stereo ottimi

COSA NON MI PIACE

Manca certificazione IP

Niente wireless charge

Il software è un po’ pasticciato

Recensione Asus Zenfone 5Z: la fotocamera su tutto

In queste settimane in cui ho provato Asus Zenfone 5Z, uno dei dettagli che ho gradito di più è la qualità della fotocamera, doppio sensore da 12 e 8 mpx, con apertura F/1.8 e F/2.0.

La formula scelta da Asus è quella di affiancare al sensore principale un grandangolo, che ha una buona resa, con una distorsione delle immagini contenuta.

E’ disponibile una modalità ritratto sia sulla fotocamera anteriore che posteriore. La differenza sta nel fatto che mentre sul fronte opera con una soluzione software, sul retro entra in gioco il sensore doppio.

ritratto con fotocamera frontale

Qui sopra vedete uno scatto effettuato con la fotocamera frontale, da 8 mpx, con apertura F/2.0, in grado di girare video a 1080 p con 30 frame al secondo, che è stabilizzata attraverso il software.

La fotocamera posteriore, invece, ha una stabilizzazione ottica su 4 assi, con un sistema di messa a fuoco PDAF e dei pixeloni da 1.4 µm.

Scatto con modalità ritratto Asus Zenfone 5Z

La modalità ritratto ha una sfocatura un po’ aggressiva dello sfondo, ma a parte questo si comporta bene e riesce a leggere perfettamente la profondità.

Ottima la qualità anche delle immagini in piena luce, in cui l’HDR interviene in modalità automatica con ottimi risultati.

Ho fatto diversi scatti nel weekend sfruttando Asus Zenfone 5Z e il risultato è generalmente più che apprezzabile.

Il risultato non è alla pari con i numeri del mercato in fatto di fotocamera, ma è ben oltre la media.

I video arrivano a 4K con 60 frame al secondo, con una buona stabilizzazione.

Recensione Asus Zenfone 5Z: hardware da competizione

Display da 6.2 pollici FullHD+, processore Snapdragon 845, con diverse combinazione di memoria e ram.

C’è una versione da 64 gb con 6 gb di Ram, una da 128 gb con 6 gb di ram, infine una con 256 gb di memoria e con 8 gb di Ram. Non tutte le versioni arriveranno in Italia: da noi saranno disponibili solo le combinazioni 6/64 o 8/256.

La batteria è da 3.300 mAh ed è più che sufficiente per una giornata di lavoro anche quando mettete lo smartphone un po’ sotto stress.

Lo “screen on time” è di circa 5 ore e mezza, altro dettaglio che lo pone tra i migliori dispositivi del mercato.

Il display presenta un “notch”, che può essere nascosto attraverso un comando del software.

Recensione Asus Zenfone 5Z:

Recensione Asus Zenfone 5Z: audio eccellente

Tra i dettagli hardware da sottolineare la diffusione stereo dell’audio quando siete in vivavoce, Questo è forse uno degli aspetti migliori dell’Asus Zenfone 5Z, che ha un volume altissimo e anche una buona definizione del suono. 

Lo speaker inferiore diffonde la parte dei bassi, mentre la capsula dell’auricolare, quella con cui ascoltate le chiamate, diffonde gli alti, il mix che ne risulta è più che buono.

Recensione Asus Zenfone 5Z:

Recensione Asus Zenfone 5Z: intelligenza artificiale ovunque

E’ uno dei tratti distintivi del processore Snapdragon 845: la soluzione più potente di qualcomm supporta l’uso dell’intelligenza artificiale, sia per ottimizzare la potenza erogata per ogni singola app, sia per la fotocamera, che per la suoneria, il cui volume cambia a seconda del contesto in cui il telefono è usato.

Nella fotocamera, ovviamente, l’AI riconosce le scene e adatta il funzionamento dei sensori per un’ottimizzazione delle immagini.

Conclusioni

Asus Zenfone 5Z è un dispositivo che oggi potete acquistare a circa 450 euro, ma dovete usare siti la cui affidabilità è tutta da verificare. Se invece volete un acquisto sicuro, lo trovate su Amazon al prezzo di 499 euro, basta cliccare qui! Se volete, potete acquistarlo anche direttamente dallo Shop di Asus, basta CLICCARE QUI!

Considerato il prezzo e la dotazione hardware è un’ottima proposta che combina il design ricercato a buone prestazioni. Non è il miglior dispositivo che possiate acquistare oggi, ma è uno dei migliori affare che possiate trovare.

Con un po' di colpevole ritardo, riesco finalmente a proporvi la mia recensione Asus Zenfone 5Z, che da qualche settimana è arrivato sul mercato italiano e che oggi trovate on line a meno di 450 euro. L'ho provato in modo intenso nelle ultime due settimane e mi è piaciuto anche oltre le aspettative che avevo maturato conoscendone la scheda tecnica. Considerati tutti i dettagli, possiamo inserirlo a pieno titolo tra i migliori acquisti che oggi si possano fare.  E' una stagione ricca per chi compra: molte alternative, una più bella dell'altra, con una varietà di scelta sia per design che per qualità della proposta. COSA MI PIACE Affidabile Veloce Buona fotocamera Speaker stereo ottimi COSA NON MI PIACE Manca certificazione IP Niente wireless charge Il software è un po' pasticciato Recensione Asus Zenfone 5Z: la fotocamera su tutto In queste settimane in cui ho provato Asus Zenfone 5Z, uno dei dettagli che ho gradito di più è la qualità della fotocamera, doppio sensore da 12 e 8 mpx, con apertura F/1.8 e F/2.0. La formula scelta da Asus è quella di affiancare al sensore principale un grandangolo, che ha una buona resa, con una distorsione delle immagini contenuta. E' disponibile una modalità ritratto sia sulla fotocamera anteriore che posteriore. La differenza sta nel fatto che mentre sul fronte opera con una soluzione software, sul retro entra in gioco il sensore doppio. ritratto con fotocamera frontale Qui sopra vedete uno scatto effettuato con la fotocamera frontale, da 8 mpx, con apertura F/2.0, in grado di girare video a 1080 p con 30 frame al secondo, che è stabilizzata attraverso il software. La fotocamera posteriore, invece, ha una stabilizzazione ottica su 4 assi, con un sistema di messa a fuoco PDAF e dei pixeloni da 1.4 µm. Scatto con modalità ritratto Asus Zenfone 5Z La modalità ritratto ha una sfocatura un po' aggressiva dello sfondo, ma a parte questo si comporta bene e riesce a leggere perfettamente la profondità. Ottima la qualità anche delle immagini in piena luce, in cui l'HDR interviene in modalità automatica con ottimi risultati. Ho fatto diversi scatti nel weekend sfruttando Asus Zenfone 5Z e il risultato è generalmente più che apprezzabile. Il risultato non è alla pari con i numeri del mercato in fatto di fotocamera, ma è ben oltre la media. I video arrivano a 4K con 60 frame al secondo, con una buona stabilizzazione. Recensione Asus Zenfone 5Z: hardware da competizione Display da 6.2 pollici FullHD+, processore Snapdragon 845, con diverse combinazione di memoria e ram. C'è una versione da 64 gb con 6 gb di Ram, una da 128 gb con 6 gb di ram, infine una con 256 gb di memoria e con 8 gb di Ram. Non tutte le versioni arriveranno in Italia: da noi saranno disponibili solo le combinazioni 6/64 o 8/256. La batteria è da 3.300 mAh ed è più che sufficiente per una giornata di lavoro anche quando mettete lo smartphone un po' sotto stress. Lo "screen on time" è…

ASUS ZENFONE 5Z

Design - 90%
Software - 75%
Batteria - 80%
Display - 80%
Fotocamera - 80%

81%

TOTALE

Bello da vedere e completo nell'hardware, la fotocamera è buona ma non il top. Consigliatissimo.

User Rating: Be the first one !
81