Per la recensione Huawei Watch GT2 ho abbinato il nuovo smartwatch al mio Huawei P30 Pro, con cui si sposta perfettamente.

Il primo dettaglio da sottolineare è però che questo orologio intelligente si sposa perfettamente sia con Android che con iOS; funziona infatti con entrambi i mondi a cui appartengono gli smartphone.

Non c’è Harmony OS

Quando nel corso dell’estate sono arrivati i primi rumors su Huawei Watch GT2, sembrava che il suo sistema operativo dovesse essere il nuovo Harmony OS, che invece non è stato utilizzato. il GT2 oggi offre un più collaudato HuaweiOS con i suoi pregi e i suoi difetti.

C’è solo da capire se prevalgano gli uni o gli altri e soprattutto se ci sia una possibilità di vedere anche HarmonyOS su questo prodotto.

In linea teorica, l’aggiornamento dovrebbe arrivare nel giro di qualche tempo.

C’è il nuovo processore Kirin A1

Dentro Huawei Watch A1 c’è una delle novità più importanti di questa stagione per Huawei: il nuovo processore Kirin A1 dedicato agli accessori, che promette più efficienza, minori consumi e una potenza di trasmissione del bluetooth moltiplicata rispetto al passato.

Il processore A1 è il segreto per i consumi super ridotti del nuovo Huawei Watch GT2, che promette addirittura 2 settimane di autonomia.

Come funziona Huawei Watch GT2

Il primo abbinamento di Huawei Watch GT2 con lo smartphone si fa attraverso l’applicazione Huawei Health, che nel corso degli anni è cresciuta molto ed è oggi completa e funzionale.

Una volta fatto l’accoppiamento non è necessario fare altro, se non scegliere il proprio quadrante preferito tra quelli disponibili.

Una nota importante: con Huawei watch GT2 non è possibile installare nuovi quadranti, né applicazioni diverse da quelle che trovate già a bordo.

Lo smartwatch riceve le notifiche dal telefono, con cui però non è possibile interagire; si possono leggere i messaggi in arrivo, ma non si può rispondere.

Vale per qualunque notifica venga ricevuta e non ci sono limiti nel tipo di notifiche, perché basta selezionare quali app possono consegnare notifiche dall’applicazione Huawei Health di cui abbiamo già parlato.

Recensione Huawei Watch GT2

Con uno swipe dall’alto verso il basso si accede ai controlli veloci dell’orologio, mentre dal basso verso l’alto si leggono le notifiche in arrivo dal telefono.

Recensione Huawei Watch GT2

Con un movimento laterale invece si accede al loop delle schermate, con i controlli per la musica, il sommario delle proprie attività giornaliere, la misurazione del livello di stress, il controllo del battito cardiaco e le informazioni meteo.

Recensione Huawei Watch GT2

Huawei Watch GT2 è dotato di 2 pulsanti, quello più in alto fa accedere al menù delle applicazioni disponibili, mentre il pulsante inferiore dà accesso diretto alle diverse opzioni di smart tracking.

La misurazione delle attività sportive è veramente accurata: ci sono ben 13 tipi di corsa diversa e vengono misurate molte delle pratiche sportive che si possono fare in palestra.

Ci sono poi altre informazioni che l’orologio raccoglie, ma non mostra direttamente: confluiscono nell’app Huawei Health e aiutano ad avere un quadro di insieme delle proprie condizioni.

Il ciclo del sonno, misurato con l’opzione true sleep è una di queste.

Nessun opzione di navigazione

Ognuno di noi ha un approccio diverso ai dispositivi e soprattutto ha esigenze del tutto personali: per me Huawei Watch GT2 ha una mancanza difficile da digerire legata alla navigazione.

Quando si attiva il navigatore sul telefono non c’è corrispondenza sul display; esiste un’applicazione di terze parti che legge le notifiche e le invia sullo schermo, ma non è come avere le mappe sul proprio quadrante.

Probabilmente questo gap sarà colmato da HarmonyOS, ma per il momento la situazione è questa, per me che uso tantissimo la navigazione in moto è un dettaglio molto rilevante.

La scheda tecnica di Huawei Watch GT2 46 mm

  • Misure: 45,9 mm x 45,9 mm x 10,7 mm
  • Peso: 41 grammi senza cinturino
  • Diagonale: 1,39 pollici AMOLED 454 x 454 px HD
  • Bluetooth: BT5.1,BLE / BR / EDR
  • Sensori:
    • Accelerometro
    • Giroscopio
    • Sensore geomagnetico
    • Sensore ottico battito cardiaco
    • Sensore luce ambientale
    • Sensore pressione aria
    • Sensore capacitivo
  • Batteria: 455 mm durata circa 14 giorni
  • Resistenza all’acqua fino a 5 atmosfere (50 metri circa)
  • Processore: Kirin A1
  • Memoria: 4GB

Disponibilità e prezzi

Il nuovo Huawei Watch GT2 arriva in Italia in questi giorni al prezzo di 249 euro, un posizionamento discreto, proporzionato alla qualità del prodotto.

Per chi non volesse aspettare, il dispositivo è già disponibile su Amazon a circa 249 euro.

Esiste anche una seconda versione di Huawei Watch GT2, il cui quadrante ha una diagonale più ridotta, da 42 mm, con un design più simile a quello di Galaxy Watch Active. Cambia la forma, ma le funzioni sono le stesse.

Recensione Huawei Watch GT2, conclusioni

Il nuovo Huawei Watch GT2 ha un buon rapporto qualità prezzo, con funzioni adeguate per chi vuole misurare le attività fisiche, ma ha qualche mancanza se lo si analizza come un vero e proprio smartwatch.

Non si possono installare applicazioni e non è possibile fruire delle funzioni avanzate che sono invece disponibili su Galaxy Watch, su Apple Watch o su uno dei dispositivi wearOS.

Ha un buon hardware, ma sul fronte software c’è ancora molto da fare.

Huawei Watch GT2 249,99
  • Design
  • Batteria
  • Velocità del Software
  • Display
4.3

In poche parole

Il nuovo smartwatch di Huawei ha un hardware potente e batteria che non finisce mai, ma sul fronte del software deve crescere molto.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

La tecnologia è la mia missione. La radio è il mio mestiere..
Uso iOS & Android contemporaneamente, senza scelte di campo.
Provocare è il mio sport preferito.
Papà di un utente di iPad dipendente da Minecraft.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.