Non siamo alla fascia entry Level ma poco più sopra, le prestazioni sono in linea con il prezzo

La recensione TC L 10 SE si potrebbe concentrare in due righe, o forse anche meno, perché la sintesi è che acquistate esattamente quello che pagate.

Potremmo dilungarci anche per settimane, citando decine di dettagli tecnici, ma la realtà è che questo è un telefono di fascia bassa, che viene venduto ad un prezzo intorno ai 160 € e rappresenta un onesto rapporto qualità prezzo.

Recensione TCL 10 SE

Per intenderci, con 30 € in più, si può acquistare poco X3 che sembra appartenere ad un altro mondo, con un display a 120 Hz, con una batteria da 5000 mAh, con tutto ciò che viene offerto ad un prezzo veramente super competitivo.

Non bisogna però cadere nell’errore di pensare che un prodotto ordinario diventi automaticamente una scelta sbagliata: per l’80% delle persone che conosco sulla terra, questo sarebbe il telefono sufficiente per soddisfare la maggior parte delle necessità: telefonare, mandare i messaggi su WhatsApp, curiosare su Facebook i fatti altrui e ogni tanto scattare qualche fotografia.

Per questo tipo di obiettivi, TCL 10 SE è il prodotto perfetto, tra l’altro è anche gradevole esteticamente.

L’azienda concentra la sua promozione sulla qualità dello schermo, utilizzando il claim display Greatness: questa scelta deriva dalla forza del brand nel campo dei televisori, in cui occupa posizioni di assoluto rilievo in buona parte del mondo.

Diciamo che in questo caso il display è buono, non raggiunge l’eccellenza di altri modelli dello stesso marchio sul mercato.

Recensione TCL 10 SE

Azione e design

Partiamo però dalla confezione, che oltre al telefono offre una custodia in silicone molto resistente, il caricatore, il cavo per la connessione dati e le cuffiette.

Recensione TCL 10 SE

La struttura è in policarbonato, su un lato c’è il cassetto delle SIM e il pulsante dedicato per l’assistente di Google, dalla parte opposta, invece, il controllo e il tasto di accensione.

Recensione TCL 10 SE

Sulla parte inferiore dello smartphone si trova un connettore USB C, su quella opposta il jack per le cuffie da 3.5 mm. Il sensore delle impronte digitali è collocato nella posizione classica sul retro, accanto al blocco con la tripla fotocamera.

Sul fronte, la selfie cam è collocata nel notch a goccia, molto piccolo, mentre le cornici sono tutto sommato abbastanza ridotte.

Recensione TCL 10 SE, lo schermo

Lo schermo è un IPS LCD con definizione 720 x 1600, ratio 20:9 e una densità di 269 pixel per pollice, mentre il rapporto schermo superficie è dell’83.3%. L’area complessiva del pannello è di 102,56 cm2, mentre la diagonale è da 6.52″. L’azienda dichiara un rapporto schermo superficie di gran lunga migliore, ma i miei calcoli non tornano. Su questo vi lascio il beneficio del dubbio… Per la cronaca, TCL dichiara che il rapporto è dell’89%.

Andando oltre le specifiche tecniche l’esperienza d’uso del display e buona perché la superficie abbia l’angolo di visione è semplicemente impressionante, così come buona è la luminosità, che permette di leggere con una discreta facilità anche alla luce diretta del sole.

La frequenza di campionamento non è elevata ma questo risulterà ininfluente per circa il 96% degli utenti di uno smaphone; quello che invece si avverte di più è l’affanno che ogni tanto mostra il processore, anche con funzioni piuttosto semplici come lo scorrimento sul display.

La dotazione hardware

All’interno di questo dispositivo c’è un processore mediatek 6762, che non è esattamente il mio preferito, perché su diversi telefoni ho potuto verificare che il suo processo a 12 nm non è il più efficiente possibile.

Un vero peccato perché l’azienda ha fatto lo sforzo di mettere 4 GB di RAM e 128 giga di memoria, sono un ottimo equipaggiamento in questa fascia di prezzo. Le prestazioni di TCL 10 SE sono in linea con la sua fascia di appartenenza, niente di più e niente di meno.

Una volta sottolineo che questo non è un demerito, è un dato di fatto che ci dice che le prestazioni sono in linea con la sua categoria.

Recensione TCL 10 SE: la fotocamera

Recensione TCL 10 SE

La fotocamera ci porta a fare una considerazione che probabilmente avrete letto decine di volte, in decine di recensioni: la qualità delle immagini è discreta quando c’è buona luce, purtroppo il rumore cresce molto quando invece le condizioni sono un po’ più difficili.

Su questo fronte, non vi aspettate risultati straordinari, perché anche in condizioni normali la quantità di dettagli catturata non è al top e la definizione delle immagini lascia un po’ a desiderare.

Scatto 1X
Scatto grandangolo

Come sapete, insisto da tempo nel chiedere perché le aziende inseriscano tre sensori fotografici di cui magari due quasi inutili, anziché concentrarsi, come ha fatto Google, su un’unica fotocamera.

Scatto 1X
scatto 2x

Su TCL 10 SE il principale è da 48 megapixel, è affiancato da un grandangolo di 5 megapixel e da un terzo sensore di profondità da 2 megapixel.

modalità ritratto camera principale

La fotocamera frontale, invece, è dotata di un sensore da 8 mpx, ma in giro per l’Europa ci sono anche versioni con un sensore da 13 megapixel.

modalità ritratto selfie cam

I video possono essere girati con una qualità full HD a 30 frame al secondo, con una stabilizzazione elettronica che ha un effetto discreto.

Tra le diverse modalità disponibili nel menu della fotocamera ce n’è una con una curiosa traduzione che è “interrompi movimento”: ho voluto chiedere a diverse persone quale interpretazione dessero a quel nome, nessuno era riuscito a capire che si possono fare delle riprese in loop come quelle dell’applicazione boomerang.

Ci sono poi la modalità panorama, un’esposizione lunga per effetti luminosi, infine la possibilità di scattare immagini sfruttando tutti e 48 mega pixel senza il famoso, o famigerato pixel binning, ovvero l’azione combinare quattro pixel in uno solo per migliorare la resa fotografica.

La valutazione complessiva comunque di questo dispositivo è un voto sei.

La batteria

Sul fronte della batteria invece possiamo dire che la dotazione è ottima, perché il processore non consuma molto, il display non è definizione elevatissima e quindi è altrettanto parco nella richiesta di energia, ci sono 4000 mAh a disposizione che garantiscono un’autonomia veramente interessante.

TCL dichiara la disponibilità della ricarica rapida da 15W, ma il caricatore in dotazione è da 10 W, quindi ci si deve aspettare prestazioni inferiori.

Interessante invece la disponibilità della reverse charge, che in questo caso funziona ovviamente utilizzando il cavo, che permette di sfruttare l’autonomia della batteria di questo smartphone per ricaricare smartwatch piuttosto che altri dispositivi.

Il software

Ci sono diversi dettagli curiosi che riguardano invece il software, perché ad esempio il cassetto delle applicazioni permette di ordinare tutto ciò che si è scaricato per categoria di appartenenza, ovviamente in ordine alfabetico, ma anche con una singolare classificazione per colore delle icone.

Attraverso il menu di gestione potete infatti scegliere di mettere tutte le vostre applicazioni in ordine di colore, non penso di averlo mai visto in precedenza, sul dispositivo c’è poi un’applicazione dedicata espressamente al miglioramento delle prestazioni del display, come dicevo sono in effetti comunque discrete.

C’è anche un’applicazione dedicata all’assistenza diretta del proprio smartphone, sempre utile per evitare magari di ricorrere al servizio di riparazioni quando non ce n’è bisogno.

La ricezione del telefono è in linea con la maggior parte degli smartphone oggi in circolazione, c’è il Wi-Fi 5 (AC), il Bluetooth 5 ed è stata aggiunta anche la radio Fm; come sempre servono le cuffiette perché funzioni.

La qualità del suono è ottima, rispetto a molti altri prodotti della stessa categoria, bisogna dire che il volume è alto e la tonalità riprodotta è più che accettabile.

Recensione TCL 10 SE, le conclusioni

Per concludere la mia recensione TCL 10 SE, dovrei ripetere quello che ho scritto nelle primissime righe, perché questo è un dispositivo che offre esattamente ciò che ci si aspetta per questa cifra. Niente di più e niente di meno.

Come già ripetuto più volte, approfitto per farlo ancora, questo non significa che il prodotto non abbia dei meriti, tutt’altro, ma che la proposta di TCL è in linea con quanto ci si può aspettare.

Chi di voi fosse interessato a questo dispositivo con un prezzo molto competitivo, può cliccare qui per trovarlo su Amazon a 155 €.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.