Collegati
Su

Samsung blocca la distribuzione di Oreo per Galaxy S8

Samsung blocca la distribuzione di Oreo per Galaxy S8, ma non è dato sapere perché la versione attuale non venga più distribuita, presto nuova versione.

La gestazione dell’aggiornamento è stata piuttosto travagliata e molto lunga: se pensate che Android 8 è stato presentato lo scorso 21 agosto 2017, ovvero quasi sette mesi fa, partendo proprio dal presupposto che da questa versione in poi sarebbe stato molto più semplice per gli operatori realizzare gli aggiornamenti.

Android 8 Oreo per Galaxy S8: cosa non ha funzionato?

Non è chiarissimo quale sia la ragione di un blocco come quello che è stato attuato ieri: nessun problema per  chi ha già scaricato la nuova versione del software, la cui sigla è G950/G955-FXXU1CRAP. Siamo sicuri che quel “crap” nel nome non abbia a che fare con la questione?!? Magari è una singola coincidenza, ma “schifezza” nella sigla di un sistema operativo non fa mai ben sperare.

In ogni caso, per chi ha già scaricato l’update non ci sono problemi e si potrà usare il proprio telefono senza problemi, mentre per gli altri si tratta di aspettare.

Aggiornamento Oreo per Galaxy S8: in Italia non disponibile

Come spesso accade quando si parla di aggiornamenti, noi italiani non corriamo rischi, perché la nuova versione del software non era ancora disponibile, almeno ufficialmente. Non chiedo nemmeno quale sia la data ufficiale del rilascio, perché so già quale sarà la risposta, ovvero “presto”. D’altro canto, Bixby in italiano non doveva arrivare prima di Natale?!? Vedo Pasqua all’orizzonte e la situazione è quella che conosciamo. La versione nella nostra lingua arriverà… Indovinate?!? “Presto…”

Se però vi devo dire la mia spassionata opinione, non inseguirei un aggiornamento che cambia pochissimo, se non addirittura niente, della nostra esperienza d’uso. Mi concentrerei nell’imparare a sfruttare tutto l’enorme potenziale di un prodotto eccellente quale il Galaxy S8.

6 Comments

  1. Marco

    15 febbraio 2018 alle 14:18

    Sia in questa occasione che in quella dell’aggiornamento ad Oreo del 5T affermi che tra le versioni 7 e 8 di Android non è cambiato nulla o quasi, ma non mi sembra un’informazione corretta.
    Chi avrà voglia di leggere questo tomo:

    https://arstechnica.com/gadgets/2017/09/android-8-0-oreo-thoroughly-reviewed/

    Scoprirà al contrario che sotto il cofano le cose sono cambiate eccome; poi è vero che questo alla maggioranza delle persone non interessa per niente (fanno più notizia le emoticon nuove, per esempio), ma per chi è interessato non solo al lato ludico/fashion della tecnologia, ma anche ai dettagli, di carne al fuoco ce n’è tanta e forse è anche per questo che il passaggio si sta rivelando un po’ più laborioso del solito.
    Detto questo, pietra tombale su Samsung: stregato dal design ho avuto un S8+, ma sono passato ad un Pixel 2 XL e la differenza (display a parte per gli arcinoti problemi) è abissale.

    • Mister Gadget Team

      15 febbraio 2018 alle 14:23

      ho più di un telefono che ha già fatto il passaggio ad Android 8, ma al di là di quello che può essere cambiato sotto il cofano, l’esperienza d’uso non cambia:
      – il software NON è più veloce
      – la batteria NON dura di più
      – le applicazioni NON partono più velocemente
      – la fotocamera NON migliora le prestazioni.
      Che poi l’aggiornamento ad Android 8 apra la strada ad aggiornamenti più veloci in futuro, che differenza fa per il Galaxy S8, piuttosto che per Honor 9, che tanto non verranno aggiornati ad Android N?!?

      Però se chiediamo a molti degli utenti di sfruttare al 100% il proprio smartphone, molti. non hanno idea del potenziale disponibile.
      Mi concentrerei più su quello.

      • Mauro

        15 febbraio 2018 alle 23:01

        Ben detto Mister. Sono motorizzato oreo 8.1 e non cambia assolutamente nulla all’atto pratico. Forse la miglioria più tangibile credo sia solo la possibilità di controllare e limitare il consumo batteria per ciascuna app, per il resto parliamo di fritt air 🙂

  2. Marco

    15 febbraio 2018 alle 16:19

    Era solo uno spunto di riflessione su un argomento che penso possa interessare anche ad altre persone che frequentano il sito, ma come non detto.

    • Mister Gadget Team

      15 febbraio 2018 alle 16:25

      Ti ringrazio dello spunto, che trovo interessante, ti spiegavo solo il perché di un affermazione. Il nuovo sistema operativo a molti pregi, soprattutto per la gestione dei processi e per l’ottimizzazione dei consumi, Ci sono altre novità che sono relative alla realtà virtuale, alla gestione delle notifiche, ma non c’è nulla che incida in modo drastico sui prodotti che sono già in circolazione. Ecco perché stimolo sempre ad utilizzare al massimo la tecnologia che abbiamo oggi, perché inseguire sempre quella di domani non è molto senso se poi se ne usa il 5%

  3. Alessandro Giannini

    19 febbraio 2018 alle 10:37

    Forse la personalizzazione tendenzialmente elevata a cui Samsung sottopone gli OS installati sui suoi smartphone (specie quelli destinati alla fascia media e alta del mercato) ha giocato qualche brutto scherzo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* E' necessario dare il proprio assenso, in ottemperanza al GDPR.

*

Accetto

  
Please enter an e-mail address

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Altri articoli in News