Si rinnova la tradizione del modello Note, con la migliore tecnologia oggi disponibile sul mercato.

Ho provato nei giorni scorsi Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+, i due smartphone introdotti oggi dal colosso coreano, che rappresentano una delle migliori espressioni di Android che abbia mai visto.

Ci sono molte ragioni per apprezzarli: il design che è ulteriormente migliorato grazie al “buchetto” frontale che rende il display praticamente ininterrotto su tutta la superficie disponibile e poi la fotocamera, che nella versione “base” è identica a quella di S10 e quindi eccellente, infine la S-Pen, che è migliorata drasticamente e adesso in soli 6 minuti si carica per essere poi usata addirittura per 10 ore.

Cosa cambia veramente nella nuova versione del Galaxy Note rispetto alla precedente? Non tanto, per dire la verità. Nel senso che la nuova versione è un upgrade del modello dello scorso anno di cui migliora praticamente tutti gli aspetti, senza però stravolgerli la risposta alla fatidica domanda: “vale la pena fare un upgrade da Note 9 a Note 10” è probabilmente no.

Discorso diverso invece se la domanda è: quale è il miglior telefono Android in circolazione? Partendo dal presupposto che la risposta fino ad oggi per me era Galaxy S10, ora con un aggiornamento di questo tipo diventa necessariamente “Note 10 e Note 10+”.

Scusatemi se nel citare i dispositivi continuerò a considerare i due modelli con connettività 4G: con il 4% di copertura del territorio, il 5G è una Commodity che serve a poco e probabilmente non fa la differenza. E’ pur vero che con 100 euro di differenza portate a casa un dispositivo “future proof”.

Samsung Galaxy Note 10

Tre modelli in arrivo

Se vogliamo cercare il pelo nell’uovo, il titolo non è precisissimo, proprio perché in realtà arrivano tre modelli sul mercato: Note 10, Note 10+ e Note 10+ 5G, la cui caratteristica peculiare non credo debba essere spiegata.

A loro volta, i diversi modelli avranno colorazioni differenti, con una dotazione base comune a tutte le versioni, cioè il bianco e il nero.

Non tutti i colori saranno disponibili in Italia, perché da noi non ci sarà il “rosa”, mentre avremo bianco, nero e silver, forse il più bello di tutti tra i quelli disponibili per l’effetto cangiante della parte posteriore.

Samsung Galaxy Note 10

I prezzi

Partiamo subito da ciò che per molti di voi conta di più: il prezzo. Il note 10 arriva a 979 euro nella versione “normale” mentre sarà di 1129 nella versione “+” con 256 giga di memoria e di 1.229 euro nella versione con 512 gb di memoria o con connessione 5G.

Per chi acquisterà in prevendita da oggi al 23 agosto, ci sarà uno sconto di 100 euro sul prezzo ufficiale d’acquisto.

Segni particolari: bellissimo

Come già anticipato, il primo dettaglio che vi balzerà agli occhi è il colore cangiante di alcuni modelli.

Samsung Galaxy Note 10

Quello che vedete qui sopra è il colore Silver, che si accompagna alla S Pen blu, mentre negli altri modelli, il colore del pennino è identico a quello della scocca.

Stupenda la soluzione del foro frontale, che permette di togliere il notch o il bordo superiore, ma implica un prezzo da pagare: lo sblocco con il volto non è 3D e quindi potenzialmente meno sicuro.

In compenso, il sensore delle impronte digitali sotto il display è ultrasonico e quindi funziona anche con le dita sporche o bagnate.

Altro dettaglio: non c’è più il sensore del battito cardiaco, che lascia il posto nel modello plus alla fotocamera Time Of Flight in grado di misurare perfettamente la profondità di campo di ciò che è inquadrato.

Samsung Galaxy Note 10

Galaxy Note 10 e Note 10+: le note tecniche fondamentali

Tutto quello che era comparso nei giorni era corretto, la scheda tecnica che era trapelata risponde perfettamente a quanto oggi Samsung ha presentato al mondo.

Due tagli del display, da 6.3 e 6.8 pollici, che sembrano ancora più grandi, dato che non ci sono notch o gotch, ma che in realtà non sono così giganti da maneggiare.

Il più piccolo, in particolare, è super tascabile e facile da impugnare.

Samsung Galaxy Note 10

Gli schermi sono per entrambi Dynamic AMOLED con standard HDR 10+, con una qualità nella riproduzione dei video che è semplicemente fenomenale.

Il processore è l’ultimo ritrovato con processo a 7 nm e a seconda dei mercati sarà Exynos 9820 o Snapdragon 855+, con una ram dagli 8 ai 12 gb e una memoria interna da 256 o 512 gb.

Il processore è del 33% più efficiente rispetto al Note 9, mentre la GPU è migliore del 42%.

Il solo modello plus avrà anche l’espansione di memoria che potrà arrivare ad un terabyte.

Cambiano le batterie, che avranno capacità da 3.500 e 4.300 mAh, con ricarica wireless e carica super veloce, che permetterà in 30 minuti di avere la carica sufficiente per l’utilizzo di un giorno intero.

Ci sarà infine anche il wifi 6 per uno standard di connessione migliore e più efficiente.

La S Pen ora contiene una batteria

Una delle novità più rilevanti arriva dalla S Pen, che lo scorso anno aveva una carica “capacitiva” una sorta di “carica elettrostatica”, che permetteva di usarla pur non avendo una vera e propria batteria al suo interno.

E’ evidente che non fosse il top, se quest’anno Samsung ha introdotto una batteria da oltre 300 mAh, che in 6 minuti si carica per garantire l’uso per ben 10 ore.

La S Pen ora gestisce anche le Air Actions, gestures fatte con il pennino grazie a cui si governano sia la fotocamera, sia le app native di Samsung. Oggi viene rilasciata una SDK che permette agli sviluppatori di terze parti di integrare le air actions nelle proprie app.

Samsung Galaxy Note 10

S-Pen si potrà usare anche per disegnare sulle foto mentre un soggetto è inquadrato e quei disegni si muoveranno come nella realtà aumentata nei video che verranno girati dalla fotocamera.

Le note scritte con la penna possono essere esportate in diversi formati, mentre il telefono è in grado di trasformare gli scritti a mano in testo che si può poi elaborare.

Nel Galaxy Note 10+ anche la camera Time Of Flight

Tre fotocamera identiche nei due modelli, 12 + 16 + 12, con il sensore principale da 12 max che ha apertura variabile da F/1.5 a F/2.4, mentre quello da 16 mpx è il grandangolo con apertura di oltre 120 gradi con apertura F/2.2, infine lo zoom da 12 mpx, con apertura F/2.4.

Nel note 10+ c’è anche una quarta fotocamera Time Of Flight, che misura la profondità e rende possibile una delle principali novità della fotocamera, ovvero il live focus nei video, la possibilità cioè di avere un effetto Bokeh anche con i filmati, funzione che darà una tridimensionalità di ripresa incredibile.

La fotocamera frontale è da 10 mpx, con le stesse caratteristiche di Galaxy S10, nella sua versione “normale”.

Samsung DeX funziona senza accessori

Per usare l’opzione che simula l’interfaccia di un computer basterà un cavo che colleghi un display esterno. La funzione DeX non richiede quindi più di usare un accessorio, ma questa non è una novità assoluta.

Nell’uso del “multitasking” sarà possibile regolare anche l’opacità delle finestre per una più facile gestione delle diverse applicazioni aperte.

La cosa fondamentale da sottolineare è che finalmente interagisce anche con Mac.

Samsung Note 10: varie ed eventuali

I dettagli relativi a Galaxy Note 10 e Note 10+ sono tantissimi e coprono tutti i diversi aspetti del telefono.

Tra questi c’è la sincronizzazione tra telefono e pc che funziona anche se sono su reti diversi con l’ausilio dei sistemi di microsoft.

Sul Galaxy Note 10 ci sarà anche lo screen recorder, ci sarà il Picture in Picture e se non bastassero tutte le funzioni già descritte, ci sarà anche un editor video che saprà “incollare” video girati in momenti diversi dentro un unico video.

La temperature del telefono verrà controllata grazie ad una camera a vapore, che funzionerà anche quando saranno utilizzati i videogiochi.

Proprio per i videogiochi ci sarà un accessorio supplementare, chiamato playgalaxy link, utile per giocare in modo più facile e con comandi più precisi.

Il suono stereo degli speaker è messo a punto insieme ad AKG, mentre il telefono sarà protetto da Samsung Knox per l’utilizzo business.

C’è una certificazione IP68 per la protezione da acqua e polvere.

Samsung Galaxy Note 10

Disponibilità e prezzi

I nuovi Galaxy Note 10 e Note 10+ saranno in prevendita da oggi e saranno disponibili il prossimo 23 agosto, ad un prezzo di partenza di 979 euro, con scaglioni da 1.129 e 1.229 euro.

  • Note 10  8GB Ram + 256 GB archivio interno (non espandibile)
    • Colori: Aura Glow e Aura Black
    • Prezzo: 979€
  • Note 10+   12GB Ram + 256 GB archivio interno  (espandibile fino a 1TB)
    • Colori: Aura Glow e Aura Black
    • Prezzo: 1.129€
  • Note 10+ 12GB Ram + 512 GB archivio interno  (espandibile fino a 1TB)
    • Colori: Aura Glow – Aura Black – Aura White (quest’ultimo solo su sito Samsung)
    • Prezzo: 1.229€
  • Note 10+ 5G 12GB Ram + 256 GB archivio interno (espandibile fino a 1TB)
    • Colore: Aura Black 
    • Prezzo: 1.229€

In prevendita ci sarà uno sconto di 100 euro per chi effettua l’acquisto prima del 23 agosto.

Prime valutazioni su Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+

Non sono molte le novità nel Galaxy Note 10 rispetto al Note 9, ma sono profondamente convinto che la valutazione di un prodotto non si faccia in relazione al modello precedente, ma a quello che offre la concorrenza.

E in questo senso, Galaxy Note 10 è uno dei migliori prodotti che oggi si possano trovare sul mercato, con il tratto unico della S Pen, che non è detto sia utile a tutti, ma che di sicuro offre opzioni che nessun altro smartphone oggi può vantare.

Un acquisto superlativo, come sempre.

Samsung Galaxy Note 10, scheda tecnica

Galaxy Note10 Galaxy Note10+
Display 6.3-pollici FHD+  Dynamic AMOLED Infinity-O Display, 2280×1080 (401ppi) HDR10+ Certified 6.8-pollici Quad HD+  Dynamic AMOLED Infinity-O Display 3040×1440 (498ppi) HDR10+ Certified
* Schermo misurato diagonalmente con un rettangolo senza prendere in considerazione gli angoli arrotondati; l’area visibile effettiva è minore per via degli angoli arrotondati e il foro della fotocamera. * La risoluzione di default del Galaxy Note 10+ è full HD+ e può esseere modificata in Quad HD+ dalle Impostazioni.
Fotocamera Posteriore: Triple Camera   – Ultra Wide: 16MP F2.2 (123°)  – Angolo di visuale: 12MP 2PD AF F1.5/F2.4 OIS (77°)  – Telephoto: 12MP F2.1 OIS (45°)  
Frontale: 10MP 2PD AF F2.2 (80°)
Posteriore: Quad Camera   – Ultra Wide: 16MP F2.2 (123°)  – Angolo di visuale: 12MP 2PD AF F1.5/F2.4 OIS (77°)  – Telephoto: 12MP F2.1 OIS (45°)  – DepthVision Camera: VGA F1.4
Frontale: 10MP 2PD AF F2.2 (80°)
Dimensioni 71.8 x 151.0 x 7.9mm, 168g (BLE S Pen: 5.8 × 4.35 × 105.08mm,  3.04g) 77.2 x 162.3 x 7.9mm, 196g  (BLE S Pen: 5.8 × 4.35 × 105.08 3.04g) * Galaxy Note10+ 5G mmWave pesa 198g. 
AP – Processore 7nm 64-bit Octa-core (Max. 2.7 GHz + 2.4 GHz + 1.9 GHz) * Può variare in base all mercato e all’operatore telefonico.
Memoria – 8GB RAM con 256GB di memoria interna  (solo per modelloLTE)
– 12GB RAM con 256GB di memoria interna – 12GB RAM con 512GB di memoria interna
* Può variare in base al mercato e all’operatore telefonico. * La memoria dell’utente è minore rispetto al totale della memoria per via della memoria occupata dal sistema operativo e dal software utilizzato per le funzioni del dispositivo. La memoria disponibile effettiva varia dall’operatore e può variare a seguito degli aggiornamenti di software.
SIM Card LTE Dual SIM: una Nano SIM e una Nano SIM Dual SIM (Hybrid): una Nano SIM e una Nano SIM o uno slot MicroSD (fino a 1TB)
5G
Single SIM: una Nano SIM e uno slot MicroSD (fino a 1TB)

* Può variare dal mercato e dall’operatore telefonico. * SIM card e MicroSD card vendute separatamente.  *Vassoio per Hybrid SIM disponibile solo per il modello Galaxy Note10+ LTE.
Batteria 3,500mAh (standard) 4,300mAh (standard)
* Valore standard testato in condizioni di laboratorio da terze parti. Il valore standard corrisponde alla media stimata del valore considerando la devizione della capacità dei sample di batteria testati negli standard IEC 61960. La capacità minima è di 3400mAh per Galaxy Note10 e 4170mAh per Galaxy Note10+. La durata della batteria effettiva può variare dall’ambiente di network, l’usabilità, e altri fattori. Super Fast Charging compatible via cavo con QC2.0, AFC e PD3.0 Velocità wireless charging aumenta con Fast Wireless Charging 2.0 Condivisione di carica wireless
OS Android 9.0 (Pie)
Network LTE 4×4 MIMO potenziato, Fino a 6CA, LTE Cat.20  – Fino a 2.0Gbps di Download / Fino a 150Mbps di Upload  * Velocità effettiva può variare in base al mercato, operatore e ambiente di utilizzo.
5G 5G Non Standalone (NSA), Sub6  * Il supporto può variare in base al mercato, operatore telefonico e ambiente di utilizzo.
Connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/ax (2.4/5GHz), VHT80 MU-MIMO, 1024QAM – Fino a 1.2Gbps di Download / Fino a 1.2Gbps di Upload *Può variare in base al mercato e all’operatore. Bluetooth® v 5.0, ANT+, USB Type-C, NFC, Sistema di localizzaione (GPS, Galileo*, Glonass, BeiDou*)  *La coperatura di Galileo e BeiDou può essere limitata. BeiDou potrebbe non essere disponibili per alcuni mercati.
Pagamento NFC, MST *Può  variare in base al mercato, all’operatore telefonico e al gestore.
Sensori Accelerometro, Barometro, Lettore di impronte digitali ad ultrasuoni, Giroscopio, Sensore Geomagnetico, Sensore Hall, Sensore di Prossimità, Sensore di luce RGB (BLE S Pen: Sensore a 6 assi comprende Giroscopio e Accelerometro)
Autenticazione Tipo di Blocco: Trascinamento, Segno, PIN, Password
Tipo di Blocco Biometrico: Sensore delle Impronte Digitali, Riconoscimento del viso
Audio Stereo speakers e auricolari: Audio AKG (Auricolari comprese: attacco Type-C, canale ibrido, unità dinamica bilaterale) Audio surround con Dolby Atmos technology (Dolby Digital, Dolby Digital Plus compresi)
Fromato Audio Playback: MP3, M4A, 3GA, AAC, OGG, OGA, WAV, WMA, AMR, AWB, FLAC, MID, MIDI, XMF, MXMF, IMY, RTTTL, RTX, OTA, DSF, DFF, APE
Video MP4, M4V, 3GP, 3G2, WMV, ASF, AVI, FLV, MKV, WEBM

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

La tecnologia è la mia missione. La radio è il mio mestiere..
Uso iOS & Android contemporaneamente, senza scelte di campo.
Provocare è il mio sport preferito.
Papà di un utente di iPad dipendente da Minecraft.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.