Collegati
Su

Sanremo 2018 sul web: la seconda serata dal punto di vista di Google

Sanremo 2018: la seconda serata dal punto di vista di Google svela alcuni dettagli interessanti relativi ai gusti degli italiani e ai temi che interessano di più.

Tra musica, ospiti e polemiche è terminata anche la seconda serata di della 68° Edizione del Festival di Sanremo. Come ogni giorno ci siamo chiesti: cosa hanno cercato gli italiani su Google sul Festival? E come stanno performando i video dei brani in gara su YouTube?

Sting il più ricercato su Google

Il super ospite Sting, che si è esibito in italiano, è stato il  più cercato su Google. Al 2° posto Michelle Hunziker: le ricerche in particolare si sono concentrate sugli abiti della showgirl svizzera. In 3° posizione troviamo Il Volo, anche loro ospiti della serata che in duetto con Baglioni hanno omaggiato Sergio Endrigo. Torna la curiosità per la classifica, 4° fra le ricerche. La coppia Moro-Meta, nel turbinio delle polemiche, è la 5° ricerca di tendenza, seguita dalla ballerina anziana de Lo Stato Sociale (6°), Roberto Vecchioni (altro super ospite di ieri sera, 7°), il Mago Forrest (8°) e Shaggy (in coppia con Sting, 9°). In 10° posizione, Franca Leosini.

Nel dettaglio

  1. sting
  2. abiti hunziker
  3. il volo
  4. classifica
  5. moro meta
  6. la ballerina anziana
  7. roberto vecchioni
  8. mago forest
  9. shaggy
  10. franca leosini

Su YouTube quali sono i video più popolari?

Per quanto non abbiamo potuto esibirsi nella seconda serata, oggi il video musicale più popolare su YouTube tra quelli gli artisti in gara è Non mi avete fatto niente di Ermal Meta & Fabrizio Moro (totale views dei video musicali ufficiali). Ecco la top 5 dei music video più popolari su YouTube:

#1 Ermal Meta & Fabrizio Moro – Non mi avete fatto niente (577K views)

#2 The Kolors – Frida (Mai, Mai, Mai) (436K views)

#3 Annalisa – Il mondo prima di te (424K views)

#4 Lo Stato Sociale – Una vita in vacanza (215K views)

#5 Noemi – Non smettere mai di cercarmi (106K views)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* E' necessario dare il proprio assenso, in ottemperanza al GDPR.

*

Accetto

  
Please enter an e-mail address

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Altri articoli in News