Softbank compra ARM per 32 miliardi di dollari e questo è forse l’affare dell’anno nel mondo della tecnologia, perché il business dei processori sarà sempre più importante ed  il Giappone ne era escluso.

Softbank è una società di comunicazione con mille diramazioni, ARM invece è una società molto singolare, basata in Inghilterra.

Disegna microchip, senza però realizzarne mezzo: senza aver mai costruito un solo processore, ha però disegnato le architetture usate da Apple, Samsung e anche dal colosso Qualcomm.

Le soluzioni di ARM sono praticamente ovunque, dagli smartphone, ai tablet, fino all’internet delle cose.

Pensate che lo scorso anno sono stati realizzati quattordici miliardi (M-I-L-I-A-R-D-I) di Microchip con all’interno processori ARM.

La notizia importante però è che l’affare non è ancora concluso e non è escluso che si apra una vera e propria asta per il controllo di Arm, azienda strategica per Apple, ma anche per Intel, che non è riuscita competere nel campo dei processori.

La sensazione è che possa non essere stata ancora scritta la parola fine su questa vicenda.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aggiungi un commento