Il primo trimestre dell’anno, l’ultimo per l’anno fiscale di Sony, registra numeri molto negativi.

Le vendite smartphone Sony nel periodo tra gennaio e marzo hanno toccato un minimo storico, che diventa preoccupante, soprattutto se comparato con i concorrenti.

I dati che sono stati resi noti qualche ora fa, che ci parlano di 400 mila unità vendute in tre mesi suonano un po’ come un allarme rosso.

E’ anche vero che Sony non aveva prodotti in portfolio che potessero stimolare le vendite e anche lo smartphone presentato a fine febbraio non è ancora arrivato sul mercato.

I numeri di questo trimestre sono negativi su tutti i fronti, ma bisogna tenere conto dell’impatto del Coronavirus e del crollo generale delle vendite registrato a livello mondiale.

Vendite smartphone Sony
Immagine Sony

Basta dare un occhio al quadro riepilogativo per notare come tutti i segmenti siano crollati in modo vertiginoso nei primi tre mesi del 2020.

La divisione Playstation ha perso addirittura il 75%, quella della TV quasi il 60%, per il comparto foto -55%, per gli smartphone -70%.

Vendite smartphone Sony

Ovviamente questi numeri sono poco significativi nel quadro di insieme perché il primo trimestre dell’anno è stato durissimo per tutti, ma c’è il rischio che una divisione da 400.000 unità a trimestre diventi un binario morto.

Attendiamo gli sviluppi nei prossimi mesi e anche l’impatto dei nuovi prodotti in arrivo, ormai imminenti.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.