Per capire quale sia il reale costo del servizio serve una laurea in scienze economiche, o quasi. Ma perché?

Sto leggendo da circa 15 minuti l’offerta di Vodafone per la soluzione FWA, Fixed wireless Access, Internet senza fili, l’alternativa al servizio di Eolo.

La ragione per cui sto impiegando così tanto ad interpretare la proposta di big Red non risiede nella lunghezza del suo testo, ma dall’impossibilità di capire al primo sguardo quale sia il reale costo mensile di questa offerta.

Leggo che le nuove proposte sarebbero da 24,99 € mese oppure da 29,99 € mese, a seconda dell’opzione scelta.

La differenza sta nella velocità di navigazione, 30 mega in download e tre in upload con la prima soluzione e invece 100 mega in download e 50 in upload con la seconda.

Entrambi queste proposte hanno una voce dedicata al modem incluso.

vodafone FWA

Scorro però il comunicato di qualche riga e trovo l’indicazione che il contributo di attivazione è di sei euro al mese per 24 mesi. Questo vuol dire che in realtà le due offerte saranno di 30,99 € mese e di 35,99 € mese per i primi due anni. Non è una differenza da poco.

Scorro ulteriormente il testo del comunicato e noto che il modem, apparentemente incluso, in realtà avrebbe un costo di 72 o di 96 €, a seconda del modello che viene installato. Non è l’utente a scegliere, ma il tecnico una volta verificata la copertura dove si vuole fare l’installazione.

Il costo del modem, che avevo capito essere incluso, può essere saldato alla prima fattura oppure dilazionato, al costo di tre o di quattro euro al mese.

Questo significa che il prezzo mensile del servizio diventa di 33,99 o 38,99 € mese con il modem da interno, mentre con il modem da esterno sarà da 34,99 € per la soluzione meno veloce, da 39,99 € per la soluzione più performante.

vodafone FWA

Faccio questa domanda senza avere una risposta, spero di ottenerla da voi: vi viene voglia di abbonarvi ad un servizio fornito da un’azienda che riserva sistematicamente qualche sorpresa nei conti? Non è il solo caso di vodafone, evidentemente, ma una domanda più ampia rispetto a questa pratica ormai “bollita” dal mio punto di vista per cui il prezzo pubblicizzato non è mai quello che si va a pagare.

Scommettiamo che presto un altro operatore ci presenterà dei prezzi che riusciremo a leggere in 12 secondi e che corrisponderanno esattamente a quanto verrà scritto in fattura?

In tutto questo, bisognerà capire se l’offerta Vodafone FWA sarà tecnicamente all’altezza di Eolo, da molti anni specializzata in questo tipo di servizio.

Chi è l'autore

Mister Gadget Team

Mister Gadget è il manuale breve delle istruzioni per chi ama la tecnologia.
Non abbiamo preferenze, per noi Android e iOS sono solo due modi diversi per fare le stesse cose.
Non ci piacciono i talebani, nemmeno quelli tecnologici.
Se non trovate notizie su un brand, è perché non ci piace.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti